La panchina di Massimiliano Allegri traballa ogni giorno di più. I risultati sono tutt'altro che esaltanti e la squadra non riesce ad esprimere un gioco travolgente degno del nome Milan. Per questo motivo iniziano a circolare diversi nomi per la sua successione. Difficile ipotizzare una conferma a fine stagione, vista anche la naturale scadenza del contratto, ma attenzione a qualche stravolgimento a campionato in corso. Per il tecnico rossonero infatti si giocherà la permanenza a Milanello in quattro giorni con le gare valide per la decima e undicesima giornata.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il presidente rossonero Silvio Berlusconi starebbe spingendo per il ritorno a Milano di Clarence Seedorf nelle veci di primo allenatore.

Il centrocampista olandese al momento è uno dei punti di forza del Botafogo ma sarebbe pronto ad appendere immediatamente le scarpette al chiodo in caso di chiamata rossonera. Secondo il patron milanista l'ex giocatore di Sampdoria, Inter e Real Madrid è un elemento carismatico, abituato alle tensioni delle grandi partite e capace di tenere a bada i campioni all'interno dello spogliatoio rossonero (sempre meno rispetto agli anni d'oro). Bocciata al momento l'ipotesi Filippo Inzaghi, al momento impegnato con la Primavera del Milan.

Galliani invece sarebbe orientato su una figura più esperta come Cesare Prandelli. L'attuale commissario tecnico dell'Italia infatti avrebbe già fatto capire che la sua intenzione è di tornare ad allenare un club alla fine del Mondiale 2014. Il Milan sarebbe un'ottima opportunità per l'ex allenatore viola e in squadra ritroverebbe diversi elementi avuti a Coverciano in questo periodo.

I migliori video del giorno

Circolerebbe inoltre il clamoroso nome di Carlo Ancelotti, allenatore mai dimenticato dalla dirigenza e dai tifosi rossoneri. La sua situazione al Real Madrid è da tenere sotto controllo.