Un Toro in verità un po' sotto tono è stato sconfitto al San Paolo per 2 a 0 da un Napoli deciso ma sprecone (vedi Insigne e Glik)

Il tecnico Benitez è lapidario. "Sono soddisfatto ma dovevamo segnare di più." Prosegue il tecnico, ottimo conoscitore delle dinamiche della serie A, "non si può lasciare aperta la partita dopo aver dominato così a lungo. Il conto va chiuso prima." Il tecnico si è detto soddisfatto anche del Pepita e dei suoi gol confermando la previsione degli almeno 20 gol a fine stagione, "ci credo…"

Lo stesso argentino Gonzalo Higuain ringrazia i tifosi dedicandogli i gol (doppio penalty) di domenica al San Paolo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale SSC Napoli

Cinque i centri stagionali. E siamo ancora agli inizi.

Il calcio di Benitez piace alla città e piace ai napoletani, forse anche di più di quello dell'ultimo Mazzarri.

Si dice che ci siano più idee e ci sia un calcio più propositivo.

Mentre il presidente trascinatore De Laurentiis in settimana non sta a dormire e annuncia velatamente che ci saranno presto novità sul mercato. 

Intanto sul sito ufficiale i giocatori ringraziando 1.200.000 volte chi li ama. Sono infatti arrivati a 1.000.000 gli amici del Napoli su Facebook e a 200.000 su Twitter. Un grande successo a confermare quanto a Napoli il calcio possa fare da collante tra la gente.

Mercoledì la squadra di Benitez volerà al Franchi di Firenze. Un incontro al vertice con non fa paura all'undici partenopeo, forte del collettivo giovane e determinato.

Prossima partita: Fiorentina-Napoli (Stadio A.Franchi, 30 ottobre 2013, ore 20:45).

Squalificati: -

Diffidati: -

Indisponibili: Britos, Zuniga

Formazione probabile: Reina, Maggio, Cannavaro, Fernandez, Armero, Dzemaili, Behrami, Callejon, Hamsik, Insigne, Higuain