Prosegue il cammino delle nazionali europee impegnate nelle gare di qualificazioni ai Mondiali del 2014 in Brasile. Venerdì 11 ottobre sono in programma ben 24 incontri per le qualificazioni ai Mondiali, penultimo turno. Analizziamo i principali incontri in programma e la situazione nei gironi.

Qualificazioni Mondiali 2014, la situazione nei gironi

Nel girone A ultime chance per la Croazia di raggiungere il primo posto nello scontro diretto col Belgio.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Pronostici Calcio

Al Belgio basterà un pareggio per tornare ai Mondiali dopo un'assenza di ben 12 anni. Galles-Macedonia si preannuncia ricca di gol con stelle come Bale, Ramsey e Pandev pronte a sfidarsi, in un match che vale solo per il prestigio e non per la classifica.

Nel girone B l'Italia già qualificata cercherà di mantenere l'imbattibilità in casa della Danimarca, in corsa per i play-off. Trasferta difficile per la Bulgaria, seconda nel girone, in Armenia mentre la Repubblica Ceca, virtualmente eliminata, inseguirà le residue possibilità di qualificazione a Malta, contro l'ultima del girone.

Nel girone C la Germania cercherà contro l'Irlanda la vittoria che assicurerebbe il primo posto. Scontro diretto molto interessante tra la Svezia di Ibrahimovic e l'Austria di Alaba, in corsa per il secondo posto, mentre i dilettanti di Far Oer cercheranno la prima vittoria contro il modesto Kazakistan.

Nel girone D la qualificata Olanda non farà sconti all'Ungheria in cerca del secondo posto. Trasferte dall'esito scontato quelle di Turchia (in Estonia) e Romania (ad Andorra), in piena corsa per il secondo posto in un gruppo molto equilibrato.

I migliori video del giorno

Situazione ancora incerta nel girone E, il più imprevedibile del lotto. La Svizzera, saldamente in testa, è impegnata nella difficile trasferta in Albania, formazione che nutre ancora flebili speranze di accesso ai play-off. Completano il quadro Islanda-Cipro e Slovenia-Norvegia, vero e proprio spareggio.

Nel girone F continua il duello a distanza per il primo posto tra Russia (in trasferta in Lussemburgo) e il Portogallo (in casa contro Israele). I portoghesi con una vittoria continuerebbero a sperare in un primo posto alquanto improbabile e con un pareggio otterrebbero la matematica certezza di partecipare ai play-off. L'Azerbaigian, già eliminato, cercherà la prima vittoria contro l'Irlanda del Nord, deludente quarta a soli sei punti.

Nel girone G duello a distanza tra Bosnia e Grecia, appaiate a 19 punti, ma con gli slavi in vantaggio in virtù degli scontri diretti. La Grecia per continuare a sperare dovrà battere l'ostica Slovacchia mentre la Bosnia affronterà in casa, in una gara dall'esito scontato, il Liechtenstein.

Completerà il quadro il derby baltico tra Lituania e Lettonia.

Nel girone H Inghilterra e Montenegro si affronteranno nel match più importante della giornata, scontro di importanza fondamentale per il primo posto nel gruppo. Le due squadre dovranno guardarsi dall'Ucraina (impegnata in casa contro la Polonia) ancora in corso per il primo posto, in un girone dall'esito quanto mai incerto. Trasferta difficile per il San Marino, alla ricerca del primo punto in Moldavia.

Nel girone I, la Spagna, campione in carica, battendo la Bielorussia già eliminata conquisterebbe il pass per il mondiale, in un gruppo dove ha faticato più del previsto.