In questo weekend non solo qualificazioni europee per il Mondiale 2014. Si gioca anche in Sudamerica, e sempre per lo stesso motivo: riuscire a strappare il biglietto per il mondiale che si disputerà in Brasile il prossimo anno. Impresa già riuscita all'Argentina di Messi, in testa al girone e matematicamente già ammessa alla massima competizione calcistica per nazionali. Ma ci sono ancora da assegnare tre posti, più un altro, quello che consentirà alla squadra quinta classificata di giocarsi lo spareggio contro la Giordania.

Siamo alle battute finali e ogni partita può essere decisiva. C'è un'altra squadra che è molto vicina alla qualificazione ed è la Colombia di Falcao, che ha tanti ottimi giocatori in squadra e potrebbe essere una rivelazione in Brasile. Gioca però contro l'ostico Cile, terzo a quota 24 e con l'obbligo di non perdere, altrimenti potrebbe scivolare indietro in classifica. Non è una squadra che ama le mezze misure il Cile: o vince o perde, e lo ha dimostrato in queste qualificazioni, con otto vittorie e sei sconfitte. Arriva da quattro successi di fila e può giocarsi le sue chance.

Ecuador-Uruguay è invece di fatto uno spareggio: chi perde può dire addio alla qualificazione diretta. Favoriti gli ospiti e non solo per la qualità di alcuni giocatori come Cavani. L'Ecuador non riesce infatti a vincere dal mese di marzo (4-1 al Paraguay) e in seguito ha collezionato 2 pareggi e 2 sconfitte. Spera ancora di agguantare una posizione utile per andare al mondiale il Venezuela, che intanto però deve battere in casa il Paraguay, già fuori dai giochi. Impegno casalingo anche per l'Argentina, come detto già qualificata, che gioca contro il Perù. Un utile test e una vittoria da conquistare per tenersi stretto, ma solo per motivi d'orgoglio, il primo posto nel girone.

Questo il programma delle partite, con orario ovviamente italiano: Venezuela-Paraguay (venerdì, 22.30), Colombia-Cile (venerdì, 23.00), Ecuador-Uruguay (venerdì, 23.00),Argentina-Perù (sabato, 01.00). Questa invece l'attuale classifica: Argentina 29, Colombia 26, Cile 24, Ecuador e Uruguay 22, Venezuela 19, Perù 14, Bolivia e Paraguay 11.

Leggi tutto e guarda il video