L'anticipo serale di questo settimo turno di Serie A metterà di fronte Inter e Roma. Si tratta di un vero e proprio big match tra due squadre che hanno iniziato molto bene il cammino in questo torneo, con due nuovi allenatori al timone: il nerazzurro Mazzarri e il giallorosso Rudi Garcia. Ma qual è il vero valore di queste due squadre? Proviamo a dare i voti ad ogni reparto per capire quale tra Inter e Roma sia la più forte.

Portiere: Handanovic è più giovane del collega giallorosso De Sanctis, ha sicuramente meno esperienza rispetto al primo ma è un abile pararigori.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Si tratta comunque di due ottimi portieri, seppur con qualità diverse: voto otto per entrambi.

Difesa: a quattro quella della Roma, a tre quella nerazzurra. In quella giallorossa è decisiva la spinta dei terzini (di solito Maicon e Balzaretti), con Castan-Benatia che hanno trovato un grande affiatamento.

La Roma finora ha subito solo un gol, quindi il voto non può essere che nove. La solidità difensiva è anche una prerogativa delle squadre di Mazzarri, che in questa sua avventura all'Inter ha ritrovato Campagnaro, uomo guida del reparto arretrato solitamente formato anche da Ranocchia e Juan Jesus. Non bisogna dimenticare che in panchina c'è gente come Samuel, Andreolli e Rolando. Mica male. Voto otto e mezzo.

Centrocampo: quantità e qualità ben si abbinano nelle due formazioni. La Roma gioca a tre, l'Inter a cinque, considerando anche i due esterni che sono chiamati ad un doppio compito, sia difensivo che offensivo. Il terzetto ideale della Roma è formato da De Rossi, diga davanti alla difesa, supportato da Strootman, sempre lucido e pragmatico e Pjanic, l'uomo che deve accendere la luce e senz'altro il giocatore più dotato tecnicamente.

I migliori video del giorno

Nell'Inter è il baby Kovacic il centrocampista dotato di più talento. Accanto a lui un grande lottatore, un leader e un mediano bravo a coprire (ma anche bravo a gettarsi in avanti) come Cambiasso e Guarin, il giocatore che può fare la differenza con le sue accelerazioni. Voto 9 per il centrocampo della Roma, stesso voto anche per l'Inter.

Attacco: qui è una bella lotta. Alla Roma manca un centravanti di grandissimo livello. I giallorossi l'hanno cercato sul mercato, poi è rimasto Borriello, che comunque è un buon giocatore. Tutto gira intorno a Totti, vero uomo ovunque. In attesa di Destro, fermo per infortunio, la missione del gol è affidata a Ljajic, Florenzi e Gervinho, che non sono uomini d'area ma hanno buone qualità. Voto 8 e mezzo. All'Inter invece gli attaccanti abbondano, visto che al momento ne gioca solo uno (Palacio) supportato da un trequartista (Alvarez). Ma non bisogna dimenticare che Mazzarri ha a disposizione anche Belfodil, Icardi e Milito, che sta ritrovando la migliore forma.

Tante frecce nell'arco nerazzurro, voto 9.

Sommando i punteggi alla fine si arriva ad un sostanziale equilibrio ed in fondo sembra giusto così per quello che le due squadre hanno fatto vedere finora. Inter e Roma saranno due grandi protagoniste di questo campionato di serie A e chissà che alla fine non possano inserirsi anche loro nella lotta per lo scudetto.