Vincere al 95 minuto. E ' quello che è successo al Parma nella gara del Tardini fra emiliani e Milan. In una gara valida per la nona giornata del campionato di Serie A. 3-2 il risultato finale in favore della squadra del tecnico parmense Roberto Donadoni, con un Antonio Cassano, davvero a  livello mondiale parimenti a Marco Parolo, autore di una sontuosa doppietta, che ha annichilito la squadra rossonera, in debito di gioco e di risultati.

Non è bastato il solo Alessandro Matri, al Milan, che esce sconfitto e anche abbastanza meritatamente dalla sfida coi gialloblù.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Prova incolore del rientrante, dopo la squalifica, Balotelli.

Nei primi 45 minuti si è vista una sola squadra in campo: quella parmense, che grazie a due squilli dei due suoi uomini migliori ossia Parolo e Cassano, ha chiuso la prima frazione di gioco in vantaggio di due reti.

Grande ispiratore di entrambe le reti emiliane è stato  Jonathan Ludovic Biabiany, veloce esterno destro della squadra guidata saggiamente da Donadoni.

Se tenessimo in conto solo i risultati dei primi 45 minuti di gioco, gli emiliani sarebbero primi in classifica assieme al Napoli con 18 punti. Ciò è molto indicativo per trarre un bilancio dell'effettivo valore della compagine parmense.

Nella ripresa il Milan, faceva entrare Kakà e sostituiva uno spento Balotelli. E il gioco dei rossoneri migliorava tantissimo fino alle due segnature di Matri e di Silvestre che rimontavano le due reti iniziali dei parmensi.

Ma oltre il tempo regolamentare ecco la perla su punizione di Parolo, che regalava tre punti importantissimi agli emiliani.

Con questa vittoria il Parma si porta a quota 12 punti in classifica, mentre i rossoneri restano a quota 11 punti.

I migliori video del giorno

 L'attaccante del Milan  Alessandro Matri, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport, dopo la sconfitta patita contro il Parma: "Ci vuole più concentrazione ma siamo stati bravi a recuperarla nel corso della gara, ora dobbiamo migliorare sulla gestione della palla. C'è dispiacere perché per come è andata la partita non si può essere contenti. Adesso in settimana ne parleremo e analizzeremo la gara a mente fredda".

Ecco il Tabellino della gara:

Parma (3-5-2): Mirante; Cassani, Felipe (76' Benalouane), Lucarelli; Biabiany, Gargano, Marchionni, Parolo, Gobbi; Cassano (74' Rosi), Amauri (65' Sansone). A disp.: Bajza, Coric, Mesbah, Mendes, Valdes, Munari, Acquah, Obi, Palladino. All.: Donadoni

Milan (4-3-3): Gabriel; Abate, Silvestre, Zapata, Constant; Montolivo, De Jong, Poli (51' Kakà); Birsa, Balotelli (52' Matri), Robinho (87' Saponara). A disp.: Amelia, Coppola, Zaccardo, Cristante, Vergara, Muntari, Emanuelson, De Sciglio, Niang. All.: Allegri

Arbitro: Valeri

Marcatori: 10' Parolo, 45' (+1) Cassano (P), , 60' Matri, 63' Silvestre, 90' (+5) Parolo

Ammoniti: Balotelli, De Jong (M), Parolo (P).