Il sesto turno di campionato che precede la settimana delle coppe europee ha visto i bianconeri aggiudicarsi il derby, le vittorie di Roma, Napoli e Milan. Solo un pari per Inter, Fiorentina e Lazio. Da segnalare il primo cambio in panchina: via Liverani dal Genoa e ritorno all’antico con Gasperini in rossoblu. Prima vittoria del Catania che lascia l’ultimo posto in classifica.

Roma (punti 18). Batte di goleada all’Olimpico il Bologna di Pioli e mantiene la prima posizione in solitario.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Bastano 25’ agli splendidi Garcia’s boys per sbarazzarsi del modesto avversario di turno. Risultato finale Roma-Bologna = 5-0; reti di Florenzi, Benatia, Gervinho (2), Ljajić.

Avviso ai naviganti: per lo scudetto la Roma c’è.

Napoli (16). Rafa Benitez insiste con il turnover in vista della partita di martedì a Londra, sponda Arsenal, e la squadra parte forte con Pandev che fa doppietta. Nel secondo tempo il Grifone offre un’interessante reazione ma non passa. Risultato finale: Genoa-Napoli = 0-2. Gli azzurri si rifanno del passo falso della quinta giornata e consolidano il secondo posto in classifica. Liverani viene esonerato e sostituito da Gasperini sulla panchina rossoblu.

Juve (16). Tre punti nel derby della Mole che consentono ai bianconeri di mantenere il secondo posto. Una vittoria importante contro un Toro combattivo che non ha mai tirato in porta ma che ha lottato bene durante tutto l’incontro (Torino-Juve = 0-1). Da segnalare la rete di Pogba segnata in un’azione viziata da un fuorigioco di Tevez (il migliore in campo).

I migliori video del giorno

Un buon viatico in vista del Galatasaray.

Inter (14). Nel secondo tempo Icardi illude i milanesi ma Nainggolan segna e, al Nereo Rocco di Trieste, finisce in pareggio: Cagliari-Inter = 1-1. Bella partita ma due punti persi dagli uomini di Mazzarri che scendono in classifica al quarto posto ed ora saranno costretti a vincere domenica prossima nello scontro diretto con la Roma.

Fiorentina (11). Contro il Parma di Donadoni va in svantaggio alla fine del primo tempo, rete di Gargano. Nella ripresa i Viola cambiano marcia, pareggiano con Rodriguez, vanno in vantaggio con il subentrato Vargas, all’ultimo secondo Gobbi li beffa su papera del portiere Neto; risultato finale: Fiorentina-Parma = 2-2. Peccato. È sfumata una vittoria che la squadra di Montella aveva ormai in pugno.

Lazio (10). Emozionante e bel secondo tempo a Reggio Emilia. I Biancazzurri  si portano sul doppio vantaggio con Dias e Candreva; il Sassuolo non trema e Schelotto e Floro Flores segnano, finisce 2-2.

Milan (8).

In un momento delicato per gli uomini di Allegri, già staccati in classifica e privi di alcuni titolari, urgono i tre punti. Primo tempo così così, poi ad inizio ripresa lo sloveno Birsa indovina da fuori area l’angolo alla sinistra del portiere e regala la vittoria ai rossoneri contro una sterile Samp. Finisce 1-0 e non incassa reti, una novità positiva. Martedì si va ad Amsterdan.

Le altre. Catania Chievo = 2-0; Verona-Livorno = 2-1; Atalanta-Udinese = 2-0.

Nel prossimo turno partite da leccarsi i baffi: Juve-Milan; Inter-Roma; Lazio-Fiorentina.