Eick Thohir è arrivato a Milano. Così il 14 novembre 2013 è iniziata ufficialmente l'era della nuova Inter, quella che adesso farà riferimento al magnate indonesiano, azionista di maggioranza del club nerazzurro con il 70% delle quote azionarie.

Thohir, che è arrivato con i suoi più stretti collaboratori, adesso discuterà di questioni molto importanti, ovvero presidenza del club e Calciomercato, per individuare chi guiderà da Milano l'Inter e chi arriverà alla corte di Mazzarri per rinforzare la squadra, prima della vera e propria rivoluzione che scatterà alla fine del campionato.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Questione presidenza: Thohir offrirà la conferma del ruolo a Moratti, che potrebbe però rifiutare nel caso in cui la sua dovesse rimanere soltanto una figura marginale. In tal caso Thohir potrebbe nominare a numero uno del club nerazzurro il suo collaboratore nonché socio Moeslani, oppure Tronchetti Provera.

Questione calciomercato: Thohir, dopo aver salutato dirigenti e calciatori alla Pinetina, incontrerà Mazzari, con il quale farà il punto dell'attuale situazione, in vista del calciomercato di gennaio. E Mazzarri, che ha già appuntati sul taccuino una serie di nomi pronti ad essere consegnati al direttore sportivo Branca, avanzerà le sue richieste.

Un nome su tutti, quello che farà Mazzarri a Thohir: Pinilla, attaccante del Cagliari, che il tecnico ex-Napoli impiegherebbe sin da subito, per rimpiazzare il "principe" Milito ancora fermo a causa di un infortunio e destinato comunque a lasciare il club nerazzurro per fare ritorno in Patria.

A Mazzarri, poi, piace anche Marquihno della Roma, anche se l'operazione appare alquanto improbabile, visto che Garcia difficilmente darà il via libera per il trasferimento.

I migliori video del giorno