In casa Milan continua a tenere banco il caso Balotelli. L'attaccante andrà via a gennaio oppure no? In tanti si pongono questa domanda, ed il rebus intorno al fuoriclasse della Nazionale italiana non accenna a risolversi.

Difficilmente lo troveremo come enigma da risolvere nel prossimo numero della settimana enigmistica, ma quello di Mario rimane ad oggi davvero un punto interrogativo che rischia di offuscare più di una mente in quel di Milanello.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Se infatti Supermario era stato basilare per raggiungere un posto in Champions League lo scorso anno, quest'anno è la cartina tornasole di tutti i problemi del club milanista, che vanno dunque a riflettersi sulla classifica attuale della squadra.

Le recenti dichiarazioni di Mino Raiola ("ho sbagliato a riportare Mario in Italia") invece che migliorare la situazione non hanno fatto altro che creare ancora più caos nella testa del giocatore, assente ingiustificato nelle ultime uscite stagionali della squadra guidata da Massimiliano Allegri. Già oggi un banco di prova importante, la sfida del Camp Nou contro il Barcellona. Un ennesimo flop non sarebbe particolarmente gradito, né alla dirigenza né agli stessi tifosi. 

Non è neanche un caso che alle parole dell'agente di Balotelli siano seguite poi le conferme di un interessamento nei confronti del calciatori da parte del Chelsea di Josè Mourinho, il suo ex allenatore ai tempi dell'Inter. Lo stesso Raiola ha voluto precisare come Mario si sia lasciato in buoni rapporti con il Vate di Setubal, nonostante il passato turbolente trascorso dall'attaccante in nerazzurro proprio nell'ultima stagione trascorsa a Milano dall'allenatore portoghese, culminata con la vittoria in Champions League.

I migliori video del giorno

Fa bene il Milan a lasciar partire Mario a gennaio?