Ci sono tanti nomi che vengono accostati in questi ultimi giorni al mercato del Milan. I più ricorrenti sono quelli per le fasce laterali. Sugli esterni, in difesa si intende, i rossoneri hanno bisogno di nuovi stimoli. Abate infatti è in partenza, almeno stando a quanto ha rivelato questa mattina in esclusiva per Il Sussidiario Gaia Brunelli, volto storico dell'ormai ex Sportitalia. Sempre secondo la Brunelli, Abate sarebbe rimpiazzato da Santon, vecchio pallino della dirigenza di Via Turati (ex anche Via Turati ormai), attualmente in forza al Magpies in Premier League. 

Ma gli aggiustamenti in difesa non riguarderebbero soltanto la corsia di destra.

Il Milan infatti proporrebbe al Napoli uno scambio Armero-Nocerino con il Napoli, sempre stando a quanto riportare il famoso sito Ilsussidiario.net. Le due strade si incrocerebbero dal momento che già lo scorso anno Il 'DeLa' fu ad un passo dall'acquisto del 'Noce', salvo poi la trattativa arenarsi sul più bello. Armero invece non ha convinto appieno Benitez, il quale gli preferisce di gran lunga Camilo Zuniga. Dunque l'ex Udinese varcherebbe più che volentieri le porte di San Siro in questo momento.

Tornando all'intervista che Gaia Brunelli ha concesso per il Sussidiario, torniamo a bomba con il nome di Stephan El Shaarawy. Come ben sapete il nome del piccolo Faraone è stato accostato a quello del Genoa nelle ultime ore, salvo però esserci da subito la smentita dello stesso giocatore di un eventuale interesse a trasferirsi nuovamente in Liguria.

La Brunelli sostiene che il Milan, qualora il giocatore ripetesse il pessimo girone di ritorno della passata stagione, non esiterebbe a cederlo la prossima estate.

Per concludere, passiamo agli ultimi nomi in agenda quest'oggi, quelli di Francesco Lodi e Adriano Galliani. Quello del centrocampista del Genoa resta ad oggi uno dei nomi più forti per un'eventuale operazione che si farà a gennaio al fine di rinforzare il reparto di centrocampo del Milan, non solo numericamente ma anche a livello tecnico.

Rimane poi quello dell'attuale amministratore delegato rossonero. L'indiscrezione di quest'oggi è che l'ad storico di Via Turati possa lasciare il mondo del calcio per tuffarsi in politica, con Berlusconi che gli avrebbe proposto di sedere tra i banchi del Parlamento qualora il progetto di Forza Italia andasse in porto. Andrà realmente così?