Berlusconi-Galliani, fine della storia rossonera. La rivoluzione in casa-Milan è cominciata e la prima notizia di Calciomercato, aggiornata al 19 novembre 2013, riguarda Adriano Galliani, storico dirigente rossonero e fino a poco tempo fa fedelissimo collaboratore del presidente Silvio Berlusconi.

Adriano Galliani, uscirà di scena dal Milan il prossimo dicembre, poco prima di Natale, quando gli verrà corrisposta una sontuosa buonuscita per i suoi 28 anni trascorsi nel club rossonero, tra clamorosi colpi di mercato, successi in campionato ed in Champions Lesgue, passando per le Coppe intercontinentali.

Il futuro del nuovo Milan, quello per intenderci targato Barbara Berlusconi, che subentrerà al padre Silvio nel prossimo Consiglio di amministrazione a marzo 2014, è già iniziato.

Galliani esce di scena, quindi e con lui un pezzo di storia del Milan. Un'uscita di scena che non sarà del tutto indolore né per l'ormai ex amministratore delegato né per dirigenti e calciatori del club rossonero.

E già si parla dei papabili che potrebbero andare a sedere sulla poltrona lasciata vacante da Adriano Galliani. Quello che circola con insistenza e che alla fine dovrebbe risultare quello definitivo è il nome di Paolo Maldini, ex bandiera rossonera e tenuto in grande considerazione da Barbara Berlusconi.

A ricoprire il ruolo di direttore sportivo, invece, dovrebbe essere Pradé, anche se la Fiorentina ed il diretto interessato continuano a smentire le voci che circolano ormai da fin troppo tempo. In caso Pradè non dovesse arrivare in rossonero, ecco in pole position Fenucci, ex Roma.