Si infiamma il Calciomercato sull'asse Milano-Parigi. Ed ancora una volta a finire sotto ai riflettori, ma in questo caso non per vicende extracalcistiche, sono Mario Balotelli, attaccante del Milan ed il suo collega Ezequel Lavezzi in forza al Psg.

Le notizie aggiornate alle ultime ore del 14 novembre 2013, arrivano direttamente dalla Francia e rimbalzano in maniera dirompente in Italia: Mario Balotelli al Paris Saint Germain ed Ezequel Lavezzi al Milan.

Così, quella che sembrava essere una ipotesi da fantacalcio, adesso sembra prendere sempre più consistenza, fino ad arrivare a concretizzarsi con l'apertura del mercato di gennaio.

Dello scambio Balotelli-Lavezzi tra Milan e Psg se ne era parlato con insistenza, anche se le due società avevano più volte smentito le voci su quella che, in un primo momento, sembrava  un'improbabile trattativa.

Adesso, invece, le voci che arrivano dalla Francia, da ambienti vicinissimi alla dirigenza del Paris Saint Germain, non vengono confermate né tantomeno smentite. Anzi, vengono avvalorate dalle voci in merito ad un primo contatto tra i procuratori dei due calciatori, che avrebbero dato il nulla osta per il bene dei propri assistiti.

Balotelli, infatti, al Milan non sta certo trovando l'ambiente ideale, sempre sotto pressione e con i riflettori puntati ad ogni passo che compie, sia in campo sia fuori dal rettangolo verde.

Troppe intemperanze, troppe parole sopra le righe, tanto che il Milan ha deciso di affiancargli un tutor.

Lavezzi, invece, dopo i fasti di Napoli, osannato sia in campo che fuori, sta conoscendo nel Paris Saint Germain un periodo di appannamento. Tifosi poco calorosi, un ambiente in cui ancora non è riuscito ad inserirsi e prestazioni non certo al top.

Per entrambi, quindi, l'unica soluzione sarebbe quella di cambiare aria, di trovare nuovi stimoli e non gettare al vento una stagione che in chiave Mondiale potrebbe costare veramente cara.

Da qui l'idea dello scambio Balotelli-Lavezzi tra il Milan e il Paris Saint Germain. Siamo appena all'inizio, ma quelle che sono al momento soltanto voci potrebbero concludersi in una clamorosa operazione di mercato.