Il Milan in questo momento puòsolo sperare di essere trascinato da uno dei suoi giocatori più importanti,Ricardo Kakà approdato a Milano nel calciomercato estivo. Dopo l'infortunio, ilcalciatore al rientro in campo non si è smentito, ha subito incantato i tifosicon le sue giocate e ha segnato anche la rete che ha portato in vantaggio lasquadra nella partita scorsa giocata contro la Lazio. Ora il destino è nelle suemani e potrebbe essere l'unico a scuotere i compagni.

Nella partita contro laFiorentina non sarà per niente facile fare risultato.

La squadra di Montellagioca un ottimo calcio e a differenza dei rossoneri ha portato a casa diversipunti vincendo anche in match molto competitivi come quello contro la Juventus.Il Milan presenta diverse lacune, le azioni da gol tendono a scarseggiare e incontrapposizione aumentano invece gli sbagli difensivi. Diciassette gol subitiin dieci giornate sono relativamente troppi per una squadra che secondo i suoidirigenti ad inizio campionato avrebbe puntato almeno al terzo posto. Ildistacco dal vertice aumenta giornata dopo giornata e domani potrebbeallontanarsi ancora di più.

Una risposta deve arrivare ancheda Mario Balotelli che da quando ha subito la squalifica dopo la partita controil Napoli non ha inciso più sul campo da gioco, infatti il suo ultimo golrisale proprio a quel match.

Allegrideve ripartire da due campioni presenti nella sua rosa ma soprattutto develavorare sulla mentalità di chi fino ad oggi ha dato poco, gli errori difensivipesano ma quelli che hanno condannato maggiormente la squadra sono stati glisbagli individuali. Sono sviste provocate dalla poca concentrazione e dallascarsa attenzione.

Il Milan si trova all'interno di un tunnel e deve cercare diuscire al più presto da questa situazione per non compromettere ancora di piùla stagione.