Giampaolo Pazzini ieri è stato con la squadra a Barcellona per far gruppo. L'ex attaccante della Sampdoria infatti è ancora in fase di recupero dopo l'infortunio che ha fermato il giocatore nel finale della scorsa stagione e ha iniziato ad allenarsi con il resto della squadra da pochi giorni, dopo aver svolto un lavoro personalizzato per ritrovare la condizione fisica e per valutare le condizioni del ginocchio infortunato.

Ora più che mai il Milan ha bisogno di un attaccante dalle caratteristiche di Pazzini, in grado di fare reparto da solo e soprattutto cattivo sotto porta.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Infatti nel reparto offensivo rossonero al momento sono più le delusioni che le certe. Balotelli in questo inizio di stagione conta più presenze in tribuna per squalifica che in campo, Matri – acquistato quest'estate per 12 milioni di euro – sembra un lontano parente del giocatore apprezzato con le maglie di Cagliari e Juventus, Robinho alterna partite positive (poche) ad altre negative (tante), Niang neanche viene preso in considerazione da Allegri ed infine El Shaarawy fermo ai box per infortunio da oltre un mese.

Insomma, nonostante il reparto d'attacco del Milan sia ricco di giocatore importanti la squadra trova troppe difficoltà nel trovare la via della rete. Il ritorno del 'Pazzo' sarebbe importantissimo per la formazione rossonera.

Proprio l'ex centravanti di Fiorentina e Sampdoria è ormai prossimo al rientro. Lo stesso Pazzini a Barcellona ha dichiarato che spera di poter essere a disposizione del tecnico subito dopo la sosta del 16-17 novembre.