Il Milan delude, sia in campionato che in Champions, dove l'ultima batosta porta la firma del Barcellona di Leo Messi. E si corre subito ai ripari. Le ultime notizie aggiornate al 9 novembre 2013 parlano di un faccia  a faccia tra il presidente Silvio Berlusconi e Adriano Galliani.

Il primo obiettivo, accantonato momentaneamente quello del cambio della guardia sulla panchina rossonera che resta comunque sempre in bilico con Allegri che ormai vive alla giornata, è individuare chi possa ricoprire il ruolo di direttore sportivo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Il nome più accredito resta sempre quello di Pradé, gradito e non poco alla figlia del presidente Berlusconi, Barbara, entrata di prepotenza nelle vicende che riguardano la società rossonera, creando non poche tensioni nell'ambiente già provato da risultati che non arrivano.

Pradé nuovo direttore sportivo del Milan, quindi? Ancora presto per dirlo. Di certo l'attuale sittuazione resterà invariata almeno sino ad aprile 2014, quando verrà convocato il Consiglio di amministrazione del club rossonero, con i vertici chiamati a prendere decisoni importanti sul futuro della società.

Di immediato, però, potrebbe esserci il cambio tecnico per la guida della squadra sino alla fine del campionato in corso. Molto, se non tutto, dipende dai risultati che l'attuale allenatore, Massimiliano Allegri, riuscirà a portare nelle prossime partite, sin da quella contro il Chievo del 10 novembre 2013.

In caso di ennesima debacle, Allegri potrebbe essere sollevato dall'incarico e la panchina potrebbe essere affidata a Pippo Inzaghi, che verrebbe promosso dalla Primavera alla prima squadra.

I migliori video del giorno

A spingere per Inzaghi sulla panchina del Milan, sin da subito, c'è Barbara Berlusconi, che da sempre esalta le doti tecniche dell'ex bomber del Milan.