Splendida la prova del Messico che battendo in trasferta la Nuova Zelanda con il risultato di 2-4 si è qualificata matematicamente alla fase finale dei mondiali brasiliani del 2014. Già nella gara d'andata la nazionale messicana si era peraltro imposta col perentorio risultato di 5-1.

Quindi è stata una "passeggiata" quella dei centro-americani  contro i neo-zelandesi, che per la loro poca tecnica di base non hanno opposto praticamente nessuna resistenza alla squadra guidata dal tecnico Miguel Herrera. Una formalità la gara così come le reti realizzate da Peralta (autore di una sontuosa tripletta) e da Pena per il Messico; di James e Fallon le marcature per i neozelandesi.

La compagine neozelandese ha anche sbagliato un calcio di rigore con Brockie. Ma il dislivello fra le due nazionali era fin troppo elevato, a favore ovviamente dei messicani che già avevano prenotato il match per Brasile 2014 a conclusione del match di andata.

La gara si è disputata al  Westpack Stadium di Wellington; il passaggio alla fase finale dei mondiali brasiliani però, come sopra detto, era già stato virtualmente deciso nella gara d'andata giocata in Messico e vinta agevolmente per 5-1 dai "Tricolor". Il Messico è quindi la 31ª nazionale a qualificarsi per la Coppa del Mondo che si disputerà la prossima estate in Brasile. La 32-esima ed ultima Nazionale qualificata si conoscerà dal match di ritorno tra l'Uruguay e la Giordania valido sempre per gli spareggi.