Islanda-Croazia 0-0, Ucraina-Francia 2-0, Portogallo-Svezia 1-0 e Grecia-Romania 3-1. Sono questi i risultati degli spareggi d'andata delle qualificazioni ai mondiali brasiliani del 2014. Quattro partite che ci diranno quali saranno le altre formazioni europee che prenderanno parte alla competizione mondiale. I giochi restano aperti in vista delle partite di ritorno che si giocheranno il 19 novembre, ma le partite d'andata già hanno fatto capire il valore delle squadre.

La Croazia, favorita alla vigilia sull'Islanda, in trasferta non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 ma ora si giocherà tutto davanti al pubblico amico e non dovrebbe sbagliare, anche se dovrà stare molto attenta a non subire gol. La vera sorpresa, in negativo, è stata la netta sconfitta della Francia sul campo dell'Ucraina. Il 2-0 subito in trasferta obbligherà Pogba e compagni ad un ritorno giocato all'assalto, visto che bisogna compiere una difficile rimonta.

E, cosa ancora più importante, bisognerà attaccare con criterio, senza rischiare di subire gol. Perchè una eventuale rete dell'Ucraina potrebbe spezzare subito i sogni di rimonta francese. La sfida tra Portogallo e Svezia è finita per adesso appannaggio dei lusitani. E la firma, ovviamente, porta la firma di Cristiano Ronaldo che per il momento si è aggiudicato il primo round contro il rivale Ibrahimovic. Nel match di ritorno comunque tutto può succedere, anche se il Portogallo resta favorito.

Infine la Grecia ha dimostrato di essere - almeno in casa - superiore alla Romania. Il 3-1 degli ellenici porta soprattutto la firma del bomber Mitroglou, stella dell'Olympiacos, che ha messo a segno una doppietta. La Romania nel ritorno dovrà giocare una gara molto offensiva: rimonta possibile, ma appare molto difficile.