A New York, fervono le trattative per portare soldi freschi (e nel contempo entrare di prepotenza sui mercati asiatici) per la Roma di James Pallotta. Un immobiliarista cinese sarebbe interessato ad una corposa sottoscrizione di azioni all'interno della holding di controllo della Roma, attualmente posseduta in maggioranza appunto dalla "cordata" americana e con un 30 % circa ancora in mano a Unicredit. La notizia, che trova ampie conferme da parte delle indagini portate avanti dal Sole 24 Ore, conferma l'impegno del club giallorosso per le quote di mercato non solo cinesi ma di tutto l'Oriente. 

E' evidente che nuovi finanziatori potrebbero, inoltre, entrare anche nel progetto stadio, ormai in fase di decollo.

Per la squadra, brutte notizie dal campo per Balzaretti, ancora alle prese con i problemi muscolari dei giorni scorsi: in rampa di lancio, per la posizione di laterale difensivo sinistro, il giovane brasiliano Dodò. De Rossì è avviato ad un celere recupero, mentre la maglia di centravanti se la contenderanno Borriello (oggi, lavoro differenziato anche per lui) e Ljajic.

Le mosse di Sabatini per il mercato della Roma:

Sul mercato, prende quota il possibile trasferimento nella Capitale di Petar Golubovic (esterno difensivo) insieme all'altro "pallino" di Sabatini, Paredes. Voci da Genova parlano di uno scambio Kucka-Borriello, ma l'ingaggio del romanista sembra ancora troppo alto per la bassa Serie A italiana.