Francesco Totti brucia le tappe in vista del rientro in campo dopo l'infortunio subito lo scorso 18 ottobre nel corso del match contro il Napoli, la lesione miotendinea alla coscia destra, che tiene ai box il capitano giallorosso da tre settimane, potrebbe essere smaltita in tempi più brevi del previsto. Questo è quanto emerso dagli esami strumentali effettuati lo scorso 28 ottobre e, soprattutto, dall'ecografia a cui si è sottoposto Totti in data odierna presso la clinica di Villa Stuart, a cui è seguito un comunicato ufficiale da parte dell'As Roma nel quale si legge che "l'ecografia di controllo ha dato esito rassicurante. Il calciatore continuerà il percorso riabilitativo e sarà nuovamente visitato tra 7/10 giorni".



Grosso sospiro di sollievo, dunque, per il tecnico Rudi Garcia e per tutti i tifosi che vorrebbero rivedere in campo il loro leader il prima possibile. La prossima settimana verranno effettuati nuovi controlli che dovrebbero definire con certezza la data del rientro in gruppo del numero dieci romanista, che in questi giorni sta proseguendo il percorso riabilitativo con grande determinazione.



Calendario alla mano, i giallorossi potrebbero riavere a disposizione il proprio capitano dopo la sosta di campionato prevista dopo il match contro il Sassuolo di domenica prossima (ore 15:00 stadio Olimpico, ndr), per la sfida del 25 novembre contro il Cagliari ma questa ipotesi risulta ad oggi la più ottimistica, più probabile invece, che il tecnico Garcia insieme allo staff sanitario di Trigoria, optino per un rientro più graduale, con possibile convocazione per la trasferta di Bergamo del primo dicembre. L'obiettivo è comunque quello di vedere Francesco Totti nuovamente in campo dal primo minuto nel big-match dell'otto dicembre contro la Fiorentina. La Roma è chiamata a mantenere l'altissimo rendimento delle prime undici giornate per mantenere la vetta della classifica, in attesa del rientro del suo capitano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto