Si è definitivamente composto nella notte il quadro delle 32 partecipanti ai Mondiali del 2014 in Brasile, con la qualificazione, già scontata dopo lo 0-5 dell'andata in Giordania, dell'Uruguay. Come è noto, lo sciagurato pareggio contro l'Armenia ha estromesso l'Italia dal lotto delle teste di serie e ora la truppa allenata da Cesare Prandelli rischia di trovare qualche pesce grosso nelle urne, non solo nella prima fascia. In base al 'Ranking Fifa', le quattro fasce sono così composte:



Prima Fascia

Brasile, Spagna, Germania, Argentina, Colombia, Belgio, Svizzera, Uruguay



Seconda Fascia

Olanda, Italia, Inghilterra, Portogallo, Grecia, Bosnia, Croazia, Russia



Terza fascia

Cile, Costa d’Avorio, Francia, Ecuador, Ghana, Algeria, Nigeria, Camerun



Quarta fascia

Usa, Messico, Costa Rica, Honduras, Giappone, Iran, Corea del Sud, Australia



Non è tuttavia detto che a queste quattro fasce corrispondano le quattro urne per il sorteggio, che si terrà il 6 dicembre a Costa do Sauìpe, località turistica a circa 76 km di distanza da Salvador de Bahia, alle ore 13 locali (8 italiane).

Pubblicità
Pubblicità

La Fifa ha sempre rispettato dei criteri geografici nel comporre le urne. Nello stesso girone, infatti, non possono incontrarsi squadre della stessa confederazione, eccezion fatta per l'Europa che è il continente maggiormente rappresentato (13 squadre). La comunicazione ufficiale in merito, verrà data dal massimo organismo internazionale solamente qualche giorno prima del sorteggio, che tutti gli appassionati di calcio attendono con ansia.



Quelli italiani in particolare, consapevoli che trovarsi in un girone con squadre del calibro di Brasile, Spagna, Germania e Argentina non è certo il massimo.

Pubblicità

Avanzando alcune ipotesi sulle possibili avversarie, bisogna considerare che, nel caso in cui gli Azzurri dovessero pescare una sudamericana tra le teste di serie, eviterebbero il Cile di Vidal e l'Ecuador in terza fascia. Qualora la sorte dovesse assegnare un'europea in prima fascia (tutti auspicano Belgio o Svizzera), si eviterebbe il confronto con gli eterni rivali della Francia. L'attesa sta per finire, il 6 dicembre si avvicina e tutti i tifosi potranno conoscere il destino dell'Italia in diretta su Sky Sport e sulla Rai, ma chi alle 8 del mattino si trovasse già in ufficio, avrà l'opportunità di seguire l'intero evento in streaming sul sito Fifa.com, che ha già annunciato che garantirà una totale copertura dell'evento. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto