Il Girone B, determinato dal sorteggo Mondiale per il Brasile 2014, vede impegnate le compagini di Spagna, campione in carica e non ancora sazia e decisa ad agganciare il record di Italia e Brasile che hanno vinto due volte consecutive il mondiale, Olanda, che dispone del capocannoniere delle qualificazioni mondiali (insieme a Suarez ma con meno partite) e Cile, che ha il secondo attacco e la peggior difesa tra le qualificate. Decisamente poche invece le possibilità di passare per l'Australia, che schiera il "rinato" Joshua Kennedy (5 gol in sole 6 partite) che gli hanno permesso l'entrata al mondiale Brasiliano.



Cile stile Zeman, tanti goal fatti ma tantissimi subiti, colabrodo o mitragliatrice?

I cileni, somigliano ad una tipica squadra di Zeman, lo dicono i numeri ottenuti durante le qualificazioni al mondiale Brasile 2014; il Cile è secondo per gol fatti (merito dei vari Vidal, Sanchez, Edu Vargas) tra tutte le qualificate e quindi l'attacco regge il confronto, peccato abbia anche la peggior difesa e avere nel gruppo B squadre come Spagna e Olanda non è una buona notizia. Spettacolo assicurato, in ogni caso. Non avanzerà oltre a nostro avviso.

Joshua Kennedy: 5 gol in sole 6 partite, l'Australia si affida al veterano per sperare di andare avanti nel mondiale

Potremmo definirla  una seconda vita sportiva quella dell'australiano Joshua Kennedy: durante le qualificazioni per il mondiale in Brasile ha realizzato 5 gol in sole 6 partite, tra cui quello decisivo che di certo gli sarà valsa la  convocazione definitiva in Brasile.

Kennedy aveva disputato il mondiale in Germania, nel 2006, ma aver saltato quello sudafricano.

Spagna a caccia del bis mondiale, riuscito solo a Italia (1934-38) e Brasile (1958-62)

Poco da dire se non che la Spagna arriva al Mondiale Brasiliano con la Coppa del Mondo in bacheca. La squadra è  più o meno la stessa rispetto a 4 anni fa, ha i favori del pronostico finale, insieme al Brasile ospitante e vincerà sicuramente il gruppo B, Olanda permettendo.

Van Persie: 14 gol in 9 partite, il biglietto da visita dell'Olanda basterà?

I tulipani annoverano tra le file il gioiello Van Persie, che ricordiamo è stato il capocannoniere delle qualificazioni mondiali, realizzando 14 gol in 9 partite, una media più alta di Suarez che ne ha segnati altrettanti, disputando due partite in più, 11 contro 9.

Se farà il salto di qualità, questa Olanda potrà dire la sua in questo Mondiale. Resta comunque favorita per il superamento del turno preliminare.