Il sorteggio dei gironi mondiali non è stato affatto benevolo per l'Italia di Cesare Prandelli, alla quale è toccato senz'altro il raggruppamento più duro: Inghilterra, Costa Rica e Uruguay saranno le avversarie degli azzurri. Ma quante chance ha l'Italia di passare agli ottavi?

L'Inghilterra resta una squadra di prima fascia ma sono ormai anni che non riesce ad essere competitiva nei grandi appuntamenti del calcio europeo e mondiale. Ha indubbiamente dei calciatori di gran livello come Wayne Rooney e l'astro nascente Wilshere, ma anche dei grossi limiti, in primis non ha un portiere affidabile.

L'Uruguay è una squadra alla portata dell'Italia, a patto però che la difesa azzurra riesca a disinnescare le due bocche da fuoco sudamericane Cavani e Suarez. Il loro talento e il fiuto del gol non si discute, hanno già dimostrato in Europa di essere dei top player. Ma negli altri settori del campo la formazione di Tabarez non appare nulla di trascendentale.

Infine il Costa Rica, la squadra che dovrebbe essere la cenerentola del girone. Da non sottovalutare, però. Non ci sono stelle di prima grandezza nella nazionale allenata da Pinto, ma occhio al giovane Campbell, attaccante dell'Olympiakos ma di proprietà dell'Arsenal. Di lui si dice un gran bene.

Quante possibilità ha allora l'Italia di qualificarsi al turno successivo? Molto dipenderà dalla prima gara, quella contro l'Inghilterra. Uscire indenni sarà la prima missione per i ragazzi di Prandelli. Quindi la strada potrebbe mettersi in discesa.