Domenico Berardi, il ventenne talento in organico al Sassuolo, in comproprietà con la Juventus, protagonista della trionfale galoppata verso la serie A della squadra emiliana e già autore quest'anno di dodici reti, è tra i calciatori maggiormente sotto i riflettori in questa fase del Calciomercato di gennaio.

Rappresenta il futuro dell'attacco bianconero e quasi sicuramente la prossima stagione approderà a Torino. La dirigenza della squadra Campione d'Italia lo marca stretto, non lo perde di vista un momento, il Direttore Sportivo Fabio Paratici gli è stato sempre vicino durante il recente raduno a Coverciano dell'Under 21 e sia Agnelli che Marotta che Conte continuano a dichiarare che Domenico Berardi giocherà nella Juventus.

Ma il suo nome circola con sempre maggiore insistenza anche fuori dai confini nazionali, in particolar modo in Inghilterra, in Premier League, dove pare che i grandi club stravedano per questo "enfant prodige" del calcio italiano. E le grandi del massimo campionato inglese pare si stiano muovendo, in particolare Manchester United e Chelsea.

Si parla di offerte concrete e importanti, che starebbero pervenendo a Sassuolo e Juventus da un mercato, quello inglese, dove spendere 50 milioni di euro per un giocatore promettente non è un problema. Come potrebbero reagire Sassuolo e Juventus di fronte ad un'offerta alla quale sarebbe estremamente difficile dire di no?. La società del Presidente Giorgio Squinzi, quasi certamente, non avrebbe dubbi sulla cessione e pure alla Juventus verrebbe il pensiero di cedere alla tentazione, perchè, incassando la metà della somma ricavata, aumenterebbe le possibilità di resistere agli assalti sempre più risoluti per i vari Pogba, Vidal, Marchisio e potrebbe portare Nani, da tempo corteggiato, da Manchester Torino.

Avrebbe molto più denaro in cassa, una maggiore forza economica per cercare di trattenere tutte le star contese, purtroppo sacrificando un talento come Berardi, che pare davvero essere un fuoriclasse predestinato.

Alla Juventus fanno i calcoli e pare abbiano già deciso di non cadere in tentazione, a meno che arrivino offerte "stratosferiche", di fronte alle quali nessuno è "incedibile".