La dirigenza della Juventus si è incontrata con quella nerazzurra e sembra proprio che il colpo di scena si possa concretizzare: Vucinic all'Inter per quasi 8 milioni. Diavoleria sino a pochi giorni fa dopo le dure parole di Marotta sul caso Guarin. Ma il Calciomercato è anche questo.

Sul versante tirrenico Roma-Napoli, i capitolini fanno la voce grossa in questo mercato di riparazione. Quando gli azzurri si avvicinano a piazzare importanti colpi, proprio sul più bello la Roma sa soffiare i pezzi pregiati sotto al naso.

Prima il ds Sabatini ha convinto Cellino a far scegliere a Nainggolan la Lupa, quando i giornali davano il belga già a Castel Volturno. Nel giro di pochi giorni, il terzino brasiliano ex Lione Michel Bastos era pronto a firmare con gli azzurri, quando la dirigenza giallorossa effettua il sorpasso al foto-finish acquistandolo a titolo temporaneo dall'Al-Ain, per 1,1 milioni di euro.

Il Napoli di Benitez si consola allora con il promettente centrocampista Jorginho dall' Hellas. 5 milioni al club di Verona e segue anche con attenzione il centrocampista Capoue del Tottenham. 

Capitolo Milan: Essien è contentissimo di approdare in rossonero alla corte di Seedorf e ciò comporta l'uscita di Nocerino al West-Ham, dove farà compagnia a Borriello.

Nelle retrovie si muove nelle ultime ore il Chievo Verona con l'innesto del difensore ex Atalanta Canini e il terzino Rubin che cambia squadra, ma non città arrivando dall'Hellas. I clivensi cedono Pamic al Siena, mentre il Sassuolo è scatenato e, dopo Biondini, arriva anche il giovane talentuoso Sanabria dalla Roma.

Questo si presenta come un calciomercato di basso tono per l'Italia, se si pensa alle cifre iperboliche spese solo in inverno dallo United per l'esterno offensivo Juan Mata dal Chelsea (44,7 milioni) o dallo stesso Chelsea per Matic dal Benfica (25 milioni) e il fantasista Salah dal Basilea (13,2 milioni).

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Calciomercato

Perché nel calcio non si vince di certo solo con gli acquisti faraonici, ma ci si va molto vicino.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto