Dopo l'ennesima prova inaccettabile, la dirigenza rossonera ha esonerato Massimiliano  Allegri dall'incarico di allenatore del Milan. Una decisione che già era nell'aria in virtù della brutta figura di ieri sera rimediata sul campo del Sassuolo. Il comunicato ufficiale è arrivato alle ore 11:35, a seguito di questa decisione l'AC Milan ha rescisso il contratto anche ai collaboratori: Simone Folletti il preparatore atletico, Marco Landucci preparatore dei portieri e Andrea Mandera l'assistente dell'ex tecnico rossonero. Per il momento la squadra è stata consegnata a  Mauro Tassotti.

Inoltre si legge che la società rossonera augura i migliori successi professionali ad Allegri, ringraziandolo per il lavoro svolto a  Milanello.

Toto Allenatore - È lecito domandarsi chi sarà il nuovo allenatore del Milan, Tassotti è stato chiamato per necessità, poiché il Milan tra 2 giorni dovrà incontrare in Coppa Italia lo Spezia. L'obbiettivo della dirigenza è quello di portare a stagione in corso un vero allenatore. La parola finale spetterà al Presidente Silvio Berlusconi. Il tecnico più accreditato sembra essere Filippo Inzaghi, avvisato dopo il match in Emilia Romagna. Tra gli altri, in pole position non manca l'eventualità già dell'arrivo di Clarence Seedorf, qualora riuscirà da subito a liberarsi dalla clausola rescissoria con i brasiliani del Botafogo.

Allegri lascia il Milan dopo 4 stagioni, con cui ha conquistato uno scudetto nella stagione 2010/11 e una Supercoppa Italiana nel 2011 a Pechino contro L'Inter con il risultato di 2 -1. Precedentemente è stato l'allenatore del Cagliari per 2 anni, e dello stesso Sassuolo nella stagione 2007/2008 portando i neroverdi dalla C1 alla serie B.