Finisce con un pareggio a reti inviolate la gara tra Verona e Bologna, valida per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A. Per quanto si è visto sul campo, gli emiliani avrebbero meritato qualcosina in più, ma hanno avuto il demerito di sbagliare le opportunità per realizzare il goal del successo: l'occasione più clamorosa capita sui piedi di Rolando Bianchi, che sciupa un calcio di rigore concesso dall'arbitro Tommasi all'inizio del secondo tempo.
Il Verona risente parecchio dell'assenza in attacco del suo uomo chiave, Luca Toni, colui che riesce, solitamente, a fare reparto anche da solo: gli scaligeri risultano pericolosi solo con una conclusione da lontano di Romulo che Curci devia in angolo. Finale di partita molto nervoso, con espulsione di Cristaldo che ha rifilato una manata a Moras.
Per effetto di questo risultato, il Verona conserva la sesta posizione in classifica con 40 punti mentre il Bologna supera il Chievo, portandosi a quota 22: per quanto riguarda il prossimo turno, i veneti andranno al "Tardini" per sfidare il Parma, in uno scontro diretto che vale l'Europa League; gli emiliani giocheranno in casa il derby salvezza contro il Sassuolo.

Tabellino e voti Gazzetta dello Sport

Verona (4-3-3): Rafael 7,5; Cacciatore 5,5, Marques 6, Moras 6, Albertazzi 6; Romulo 6,5, Donadel 6, Marquinho 5,5; Iturbe 5,5 (75’ Halfredsson s.v.), Rabusic 5,5 (62’ Gomez 5), Jankovic 5 (62’ Martinho 5,5). In panchina: Sala, Andrade, Cirigliano, Gomez, Mihaylov, Maietta, Hallfredsson, Agostini, Cacia, Donati, Pillud, Martinho All.: Mandorlini 6
Bologna (3-5-1-1): Curci 6,5; Antonsson 6, Natali 6,5, Mantovani 6,5; Garics 6, Khrin 7, Perez 6(70’ Ibson 6), Christodoulopoulos 6,5, Morleo 6; Kone 6 (32’ Cristaldo 4,5); Bianchi 5(65’ Moscardelli 5,5). In panchina: Malagoli, Sorensen, Paponi, Stojanovic, Cherubin, Friberg, Crespo, Cech, Ibson, Laxalt, All.: Ballardini 6,5