Il Verona espugna il campo di Bergamo per 2-1 con reti di Donati al 8', raddoppio di Toni (18° goal in campionato) al 27' e Denis al 87'. Prima della partita scontri, con spranghe e bombe carta, tra ultrà dell'Atalanta e forze dell'ordine. Arrestato un bergamasco per lancio di oggetti verso i tifosi del Verona.

I veneti vincono l'eurospareggio e raggiungono in classifica Torino e Lazio a 49 punti, a due lunghezze da Parma e Milan. Ennesimo colpo di testa dell'ex interista Livaja che, dopo essere stato messo fuori rosa per motivi disciplinari, al momento della sostituzione litiga con i suoi tifosi posti dietro la panchina.

Per i tifosi del Verona tornare a Bergamo rievoca la vittoria dello scudetto del 1985, proprio in questo stadio conquistarono il loro primo tricolore.

Tabellino e voti ufficiali della Gazzetta dello Sport:

Atalanta (4-4-2) - Consigli 7, Nica 5,5 (dal 11 s.t. Estigarriba 6), Benalouane 6, Yepes 5, Brivio 5, Raimondi 5, Baselli 5 (dal 18' s.t. Cigarini 5,5), Carmona 6, Bonaventura 5, Livaja 5,5 (dal 7' s.t. Moralez 6), Denis 5.

Verona (4-3-3) - Rafael 6, Pillud 5,5, Moras 6, Marques 6, Albertazzi 6, Donati 7 (dal 23' s.t. Donsah 6), Cirigliano 7, Hallfredsson 5,5, Iturbe 8 (dal 30' s.t. Agostini 6), Toni 6,5, Marquinho 6,5, (dal 18' s.t. Gomez 6,5).

Ammoniti: Benalouane, Yepes, Carmona e Livaja (A); Cirigliano e Donsah (V).

Classifica dopo la 34^ giornata - Juventus 90; Roma 82; Napoli 68; Fiorentina 58; Inter 56; Milan e Parma 51; Torino, Lazio e Verona 49; Atalanta 46; Sampdoria 41; Genoa ed Udinese 39; Cagliari 36; Chievo 30; Bologna e Sassuolo 28; Livorno 25 e Catania 23.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Fantacalcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!