Aveva destato curiosità il suo improvviso volo in Svezia dopo la partita di Champions id mercoledì. Zlatan Ibrahimovic, uno dei più forti attaccanti al mondo, attualmente in forza al Psg, era partita portandosi tutta la famiglia senza dare troppo nell'occhio. Ovviamente, come tutte le cose che riguardano i grandi campioni, è impossibile non notare il gesto inusuale. Ora si è svelato l'arcano, la brusca partenza, il fratello morto ha giustificato la brusca partenza.

Zlatan Ibrahimovic vola in Svezia

Il Paris Saint Germain aveva lanciato il comunicato ufficiale giovedì mattina, all'indomani dall'eliminazione in Champions League ad opera del Chelsea.

Il sito del club parigino aveva annunciato: "Torna a casa per proseguire le cure alla coscia infortunata". E c'era anche in Francia chi malignava su una possibile operazione, cosa che, si diceva, avrebbe potuto mettere a rischio la sua carriera che, vista l'età non più giovanissima, avrebbe anche potuto interrompersi lì. In molti stavano già facendo il paragone con Van Basten, eterno metro di giudizio di tutta una carriera con Ibra, ed ora, ironia della sorte, si pensava che anche lo svedese avrebbe concluso anzitempo la carriera per una operazione chirurgica. E invece … l'amara verità.

Il fratello di Zlatan Ibrahimovic aveva solo28 anni

Classe 86, Aleksandar Ibrahomivic, detto Keki, da tempo combatteva contro una brutta malattia. Mercoledì non ce l'ha fatta più e si è spento insieme ai suoi cari.

Suo fratello Zlatan non poteva mancare all'estremo saluto di Keki. È partito immediatamente con moglie e figli ed è volato in patria per stringersi attorno alla sua famiglia. Non sappiamo quando rientrerà in Francia ad indossare le scarpette da calcio, ma siamo sicuri che in questo momento la faccenda è all'ultimo posto dei pensieri del campione svedese.

Segui la nostra pagina Facebook!