Secondo molti addetti ai lavori potrebbe essere l'antagonista principale del Brasile per la vittoria dei mondiali 2014. Stiamo parlando dell'Argentina del ct Sabella, che storicamente è una rivale dei verdeoro e che sogna di fargli lo sgambetto in casa. Ma non sarà affatto facile. L'allenatore ha lasciato a casa un giocatore incredibile come Tevez, ma va detto che l'Argentina proprio nell'attacco ha il suo reparto migliore. Aguero, Messi, Higuain, Lavezzi, Palacio sono giocatori che ogni nazionale sogna di poter schierare.

Come giocherà l'Argentina ai prossimi mondiali?

Vediamo quale potrebbe essere la probabile formazione dei sudamericani, schierati in campo da Sabella con il 4-2-3-1.

Il ct dovrebbe schierare tra i pali Romero, preferito al numero uno del Boca Orion. In difesa sulle due corsie esterne Zabaleta e Marcos Rojo, mentre al centro dovrebbe giocare uno tra Fernandez e Otamendi insieme a Garay, centrale che abbiamo ammirato in queste settimane nel Benfica. L'ex giocatore della Roma Gago, oggi al Boca Juniors (o Banega) e Mascherano avranno il compito di proteggere la linea difensiva, quindi spazio alla fantasia. Higuain sarà il terminale di un attacco stellare, che vede alle sue spalle altri tre giocatori prettamente offensivi come Di Maria, Aguero e Messi.

Tante soluzioni diverse dunque per trovare il gol. Sabella invece dovrà trovare i giusti equilibri in campo: con tutti questi giocatori in avanti non si rischierà troppo dietro? La risposta ce la darà, come sempre, solamente il campo.