Svolta importante nel mondo del calcio. Infatti, fa davvero notizia il fatto che in Francia sarà una donna ad allenare per il prossimo campionato una squadra di calcio maschile di seconda divisione. Si tratta del Clermont, che milita nella Ligue 2 transalpina, ovvero l'equivalente della serie B italiana. Questa scelta rivoluzionaria è stata compiuta dal vulcanico presidente Claude Michy, patron del club Clermont Ferrand, che per guidare la squadra rossoblu ha deciso di affidarsi alla trentaseienne portoghese Helena Costa


C'è comunque da sottolineare che Helena Costa, seppur alla prima esperienza da professionista in Europa, può vantare già una notevole esperienza considerando che ha allenato sia selezioni composte da maschi (under 10 e under 17 del Benfica) sia selezioni femminili (è stata commissario tecnico delle nazionali di Iraq e Qatar). Inoltre, ha fatto anche parte del team di osservatori della squadra scozzese del Celtic Glasgow. A sorprendere non è soltanto il sesso di questo allenatore, ma anche l’età: infatti, a 36 anni molti allenatori maschi non riescono a guidare una squadra professionistica.


Laureatasi in Scienze sportive col massimo dei voti, Helena Costa ha poco dopo ricevuto la lode nel master in Game Analysis del calcio, prima di ottenere il patentino Uefa idoneo per la professione di allenatore. Appena ventenne, cominciò a fare da assistente nelle giovanili del Benfica, prima di ottenere la prima panchina tutta per sè nei Pulcini. Poi nel 2005 arrivò la prima esperienza con gli adulti, alla guida del Cheleirense, con cui vinse il campionato regionale.


Ecco il comunicato ufficiale diramato dalla squadra del Clermont in merito alla nuova assunzione: ''Questa nomina è destinata a condurre la nostra squadra all'interno di una nuova epoca''. Quindi per Helena Costa giunge la grande occasione, sperando per lei che si tratti di un'avventura più fortunata di quella vissuta in Italia dall'ex bomber e capitano della nazionale femminile Carolina Morace, la quale guidò la Viterbese di Luciano Gaucci per sole due gare.

C'è poi da ricordare la giovane Duygu Erdogan, che in Turchia sostituì Fatih Terim per nove giornate nella stagione 2012-2013 allenando il titolato Galatasaray. Giancarlo Padoan, ex presidente della divisione calcio femminile italiana, parla così del gesto del Clermont 'bacchettando' un pò l'Italia: "Spero che la scelta effettuata dal Clermont sia di esempio anche per i club calcistici italiani, ma il nostro Paese, bisogna dirlo, anche in questo è francamente molto indietro".

Segui la nostra pagina Facebook!