L'infortunio di De Sciglio cambia le carte in tavola: Cesare Prandelli è costretto a rivedere la formazione dell'Italia che affronterà l'Inghilterra all'esordio dei Mondiali in Brasile. Il difensore, infatti, era inserito nella lista dei titolari, come terzino sinistro. Adesso occorre porre rimedio.

Come cambia la formazione dell'Italia

Nell'elenco dei 23 convocati, il commissario tecnico della Nazionale ha inserito solo tre terzini di ruolo, Abate, Darmian e De Sciglio (a cui si aggiunge Chiellini, adattabile come laterale). L'infortunio di uno di loro provoca qualche grattacapo al pacchetto arretrato.

Contro l'Inghilterra la formazione dell'Italia dovrà subire una modifica rispetto all'impostazione immaginata da Prandelli: è molto probabile che ci sia lo spostamento a sinistra di Giorgio Chiellini con l'inserimento di Leonardo Bonucci al centro della difesa insieme a Barzagli.

Centrocampo e attacco, tutto confermao

Salvo sorprese dell'ultima ora (si spera non per problemi fisici), il centrocampo e l'attacco dell'Italia sono "fatti". Sulla linea mediana ci sarà il regista "mobile", con Pirlo, De Rossi e Verratti ad alternarsi nel ruolo di playmaker per non dare punti di riferimento agli avversari. Marchisio e Candreva, che ormai ha superato definitivamente la concorrenza di Cerci e Insigne, dovranno supportare l'azione di Balotelli, ma soprattutto avranno il compito di inserirsi per cercare la via del gol.

Come jolly da utilizzare durante la partita ci saranno Antonio Cassano, Lorenzo Insigne e Alessio Cerci, oltre alla qualità di Alberto Aquilani in mediana e alla brillantezza di Marco Parolo in mezzo.

L'undici titolare dell'Italia contro l'Inghilterra

Riepiloghiamo, dunque, la formazione azzurra che esordirà ai Mondiali brasiliani.

Il modulo è il 4-3-2-1: Buffon; Darmian, Bonucci, Barzagli, Chiellini; De Rossi, Pirlo, Verratti; Candreva, Marchisio; Balotelli. All.: Prandelli.

Segui la nostra pagina Facebook!