Allo stadio Fonte Nova di Salvador la Spagna di Del Bosque rimane letteralmente annichilita dalla forza arancione dell'Olanda, facendo una pessima figura davanti ai suoi tifosi e a quelli di tutto il mondo. Rimane sotto i colpi inferti dalla squadra olandese che ne fa cinque ma poteva addirittura fare meglio. I più contenti, ovviamente, sono i tifosi degli 'orange' ma la partita ha fatto divertire tutto il pubblico calcistico.

L'Olanda del mister Van Gaal si schiera con un 5-3-2 che mette, sin da subito, in seria difficoltà la squadra spagnola. Ora la Spagna si dovrà riprendere immediatamente da questa brutta sconfitta e se la dovrà vedere, nella partita 2 del suo girone, contro il Cile.

La prospettiva, se tutto andrà bene nel turno eliminatorio, potrebbe essere di incontrare il Brasile negli ottavi di finale.

E pensare che l'Olanda aveva iniziato la partita in una pessima maniera subendo il gol dell'1-0 con un rigore fischiato dall'arbitro italiano Rizzoli e realizzato da Alonso nella prima parte della partita. Qualche minuto prima Silva aveva sbagliato un gol quasi fatto per la Spagna. La partita, sempre molto bella, arrivava al 43esimo minuto con un'altra occasione di Silva che sbagliava un'ottima occasione. Solamente un minuto più tardi arrivava il gol del pareggio di Van Persie con un incredibile colpo di di testa del limite dell'area.

Nel secondo tempo, sotto la pioggia, iniziava il forsennato attacco degli olandesi e soprattutto le magie di Robben e dello stesso Van Persie.

Robben siglava il gol del vantaggio al 53esimo. La Spagna accusava il colpo e subiva un altro gol al 64esimo con un colpo di testa di De Vrij. La partita ormai finiva lì ma l'Olanda non ancora doma, continuava ad attaccare ed andava a segno ancora, prima con Van Persie (doppietta) e poi nuovamente con Robben.

Segui la nostra pagina Facebook!