Parte il campionato di calcio di Serie A 2014/2015. Sabato l'anticipo di due partite e domani, domenica, si giocano le altre 8. E' facile prevedere che il confronto per la conquista finale del titolo di Campione d'Italia vedrà prima di tutto Juventus e Roma. Ma certamente non resteranno a guardare il Napoli, il Milan e l'Inter. E c'è da considerare che anche Fiorentina e Lazio vogliono competere per la vittoria finale.

Sabato

Il calcio d'inizio sarà con ChievoVerona - Juventus. I bianconeri sono chiamati a difendere i 3 scudetti consecutivi vinti sotto la guida di Antonio Conte che, dopo la separazione, è stato sostituito da Massimiliano Allegri.

In questi ultimi giorni la squadra è apparsa piuttosto opaca per una difesa insicura, il centrocampo spento e l'attacco sterile. Ma, considerato l'elevato livello tecnico dei calciatori e i risultati degli ultimi 3 anni, è sicuramente un appannamento momentaneo. Tuttavia il Chievo non è un avversario da sottovalutare, visto che in passato, proprio contro la Juventus, ha fatto bella figura in campo. La seconda partita si giocherà in serata tra la Roma e la Fiorentina. La società giallorossa viene da un'ottima campagna acquisti allo scopo di dominare il campionato e soprattutto affermarsi nella Champions League. Mentre la Fiorentina, con alla guida il tecnico Montella, vuole dimostrare di essere un avversario all'altezza, pur giocando solo in Europa League.

Domenica

Nel tempio del calcio italiano, che è lo stadio Giuseppe Meazza, si affronteranno il Milan e la Lazio, seconda sfida di prestigio di questa prima giornata.

I migliori video del giorno

Entrambe le squadre vogliono cominciare con un risultato vincente. Invece a Bergamo si affronteranno i padroni di casa dell'Atalanta con il Verona. Altri incontri di sicuro interesse sono il Palermo contro la Sampdoria, l'Empoli sul campo dell'Udinese e il Parma che riceverà il Cesena. In serata ci sarà il confronto tra l'Inter di Mazzarri e il Torino, sempre squadra ostica. I nerazzurri si sono rafforzati con nuovi acquisti e il tecnico sta lavorando per assemblare al meglio la squadra. Dopo il fallimento della qualificazione in Champions League ad opera dell'Athletic Bilbao, il Napoli è chiamato a dimostrare che si è trattato solo di un brutto passo falso. A Genova affronterà i rossoblu in quello che si chiama derby del golfo, Genoa-Napoli. Chiudiamo col confronto tra il Sassuolo e il Cagliari guidato dal boemo sui generis Zdeněk Zeman. Dunque, il fischio d' inizio sta per essere dato e ci aspettiamo uno spettacolo degno degli artisti (calciatori) che stanno per scendere in campo.