Comincia in salita l'avventura della Napoli calcio per qualificarsi in Champions League. Al San Paolo i partenopei evitano la sconfitta che rischiavano di subire ad opera di un goal realizzato da Muniain, grazie al pareggio concretizzato da Higuain. L'Athletic Bilbao si è dimostrato avversario ostico ed è stato in possesso della vittoria sino a venti minuti dal termine dell'incontro. La partita di ritorno sarà sicuramente una grande battaglia e il Napoli potrebbe espugnare lo stadio basco passando alla storia come la prima squadra italiana riuscita nel compimento di questa impresa.

Formazioni

Napoli (4-2-3-1): Rafael, Maggio, Albiol, Koulibaly, Britos; Gargano, Jorginho; Callejon, Hamsik (33' st Michu), Insigne (14' st Mertens); Higuain 7.5.

(Panchina: Andujar, Ghoulam, Mesto, Inler, Zapata). All.: Benitez

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Iraizoz, De Marcos, Gurpegui, Laporte , Balenziaga; Mikel Rico, Iturraspe (44' st Erik Moran); Susaeta (34' st Ibai Gomez), Benat (30' st San Jose' ), Muniain, Aduriz (Panchina: Iago, Iraola, Xabier Etxeita, Unai Lopez, Guillermo). All. Valverde

Cronaca

La tifoseria napoletana all'interno dello stadio è caricatissima e spinge il Napoli ad attaccare a testa bassa lAthletic Bilbao. Nelle prime fasi di gioco Hamsik calcia di sinistro mancando la prima occasione da goal, a cui fa seguito Insigne che fallisce la rete dopo essere stato servito da un assist di Jorginho. Il Bilbao risponde con tiri da fuori area che non rappresentano pericoli per la porta partenopea.

Ma è ancora il Napoli a rendersi pericoloso fallendo un goal di testa di Britos su punizione battuta da Callejon. Il Napoli comincia a calare e sale in cattedra la squadra basca. Su calcio d'angolo Laporte di testa manca di pochissimo la realizzazione. Successivamente è Aduriz che prova a battere di testa Rafael senza successo.

Al 41' De Marcos corre dalla trequarti fino davanti l'area per servire Muniain al centro che stoppa la palla e calcia di piatto e a fil di palo.Il primo tempo si chiude con i baschi in vantaggio.

Il secondo tempo comincia con un Napoli fisicamente stanco e un Athletic che continua a mettere in pericolo la porta napoletana.

A trenta minuti dalla fine Benitez sostituisce Insigne con Mertens. Al 69' la svolta dell'incontro. Higuain controlla un pallone davanti all'area di rigore, schiva un difensore che cerca di fermarlo e poi supera un altro avversario allargandosi sul destro e supera Iraizoz. Un goal da autentico centravanti che rimette in gioco i partenopei. Il Napoli adesso sale in cattedra e vuole vincere la partita. Ed è ancora il Pipita che serve Callejon in velocità, il quale mette a sedere il portiere basco mandando però il pallone sulla rete esterna.



Fuori Hamsik e dentro Michu a 15' dalla fine. Ed è proprio Miku che, grazie al favore di un rimpallo, dalla posizione da cui si battono i rigori non tira in porta, ma perde l'occasione di chiudere la partita passando la palla a Callejon.

In questo finale gioca solo il Napoli al quale si oppone con efficacia solo Iraizoz, prima su un gran tiro di Mertens e poi al tap in di Higuain. Gran finale dei napoletani che falliscono ancora con Higuain con un tiro di poco sopra la traversa e con una punizione messa in area da Jorginho con esito negativo. Segue il triplice fischio finale. Appuntamento per il ritorno di Champions League il 27 agosto. Per finire buone notizie per i tifosi napoletani dal calciomercato.Jonathan De Guzman, centrocampista olandese è ufficialmente un calciatore del Napoli.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!