Si è finalmente chiusa positivamente la trattativa tra il Milan ed il Chelsea per l'acquisizione da parte dei rossoneri del forte attaccante spagnolo Nino Torres che sarà l'erede naturale di Balotelli al centro dell'attacco. La qualità dell'acquisto sarà sicuramente dettata dal verdetto del campo, solo in questo modo i tifosi milanisti potranno toccare con mano se la mossa di mercato è stata giusta oppure un flop. Le qualità del calciatore sono indiscusse, spettacolare tecnica e forte fiuto del gol, ma lo scorso anno ha messo a segno soltanto cinque gol in Premier League. Sicuramente il suo arrivo a Milano sarà uno stimolo per la ricrescita di un talento indiscusso, il Milan lo vuole come protagonista principale del prossimo campionato e il neo allenatore Pippo Inzaghi sarà sicuramente in grado di valorizzare le sue note qualità calcistiche, questo è almeno il pensiero principale di Adriano Galliani il quale ha fatto di tutto per chiudere la trattativa positivamente.

Sul lato economico si sono avuti un po di problemi in quanto ls società inglese ha negato all'attaccante la buona uscita, quindi il Milan si è trovato costretto ad alzare l'ingaggio infatti, lo spagnolo percepirà 4 milioni di euro all'anno (vedi Balotelli), ma la società ha comunicato che i dettagli sono ancora da definire tra la dirigenza ed il calciatore. Come detto Torres è giunto al Milan con la 'formula fantasia' cioè due anni in prestito gratuito, ma senza opzione per il terzo anno, praticamente si è trattato di una operazione a costo zero per entrambe le parti. Ora al Milan basta solo un rinforzo a centrocampo, per il quale è stato individuato il giovane Van Ginkel (21 anni) sempre del Chelsea, ma il ragazzo non ha ancora deciso se accettare nonostante il tecnico Mourinho gli abbia comunicato che non sarà inserito nella lista Champions.

I migliori video del giorno

L'operazione Cerci con il Torino non si è ancora definita ed il Milan aspetta l'evolversi degli eventi, per coprire nel migliore dei modi il reparto di centrocampo e quindi chiudere definitivamente il mercato rossonero.