Il big match dell'Emirates Stadium tra Arsenal e Manchester City si conclude sul 2-2 al termine di una partita straordinaria: un punto a testa per le due squadre che hanno regalato 90 minuti di fuoco a tutti gli appassionati amanti della Premier League. La partita- Come da copione si comincia subito sugli alti ritmi a cui ci ha abituato il calcio inglese, le due squadre si allungano in men che non si dica e i ribaltamenti di fronte improvvisi caratterizzano tutti i primi 20 minuti di gioco: l'occasione più ghiotta capita al 12° tra i piedi di Welbeck, ma l'attaccante inglese (all'esordio in maglia gunners) una volta solo davanti ad Hart decide di superarlo con un pallonetto che però per sua sfortuna termina la propria corsa sul palo.

L'episodio funge da toccasana per i citizen che al 27' passano con Aguero: l'argentino trafigge Szczesny grazie all'ottima assistenza di Navas il quale, al termine di una bella sgroppata sulla fascia, ha il merito di mettere in mezzo all'area un pallone che il terminale offensivo di Pellegrini, in anticipo sui difensori, tramuta in gol. Incredibile ma vero, la partita sale ulteriormente di ritmo e il City, che dopo il vantaggio può sfruttare le ripartenze in contropiede, sfiora il colpo del k.o con Silva: l'Arsenal spinto dal pubblico non si da per vinto e continua ad attaccare a testa bassa, ma a causa di un'eccessiva imprecisione mostrata soprattutto dalla trequarti in avanti non riesce a riequilibrare il match prima dello scadere.

La ripresa si apre con il cambio Nasri-Lampad (prestazione opaca per l'ex Chelsea) operato da Pellegrini: nel primo quarto d'ora il City cerca giustamente di abbassare i ritmi ma al 62 minuto l'Arsenal recupera di forza un pallone sulla trequarti avversaria, pallone a Ramsey che di prima intenzione serve Wilshere, colpo sotto del numero 10 su uscita di Hart e pareggio raggiunto. Il City si spaventa (nel frattempo esce Aguero per far spazio a Dzeko) e arretra il baricentro, la squadra di Wenger riacquista consapevolezza e al minuto 73 completa la rimonta: brutta respinta della difesa citizens, la palla torna in area di rigore dopo un colpo di testa di e Sanchez con una splendida volée di destro batte nuovamente l'estremo difensore inglese. L'undici di Manchester a questo punto sembra tramortito e incapace di reagire: sembra infatti, perchè all'82' riagguanta la partita grazie ad un potente colpo di testa di Demichelis sugli sviluppi di un calcio d'angolo dalla sinistra; non solo, perchè prima con Kolarov (87') e poi con Dzeko (92') sfiora addirittura il clamoroso 3-2 (in tutte e due le occasioni il palo salva i Gunners). Nei 6 minuti di recupero c'è addirittura tempo per vedere un gol annullato (a Nasri, giusta la segnalazione del guardalinee) e per un altro paio di occasioni pericolose, ma finisce così: 2-2 al termine di una partita spettacolare, intensa, e per certi versi, memorabile.