Allo stadio 'Louis II' del Principato di Monaco, accade quello che non ti aspetti. Il Monaco batte per 1-0 il Bayer Leverkusen a dispetto del penultimo posto in Ligue 1 e del periodo di profonda crisi che la squadra monegasca sta attraverso in questo inizio di stagione. Tanto più che i tedeschi brillano in Bundesliga e recentemente hanno persino umiliato il Borussia Dortmund. Stranezze del calcio che ancora una volta conferma la propria imprevedibilità.

Erano dieci anni che il Monaco non partecipava alla Champions League: forse è stata proprio questa attesa troppo lunga a far si che il club francese tornasse a far parlare di sè con una vittoria. Nella squadra di Jardim, c'è Raggi dal 1’ minuto come difensore centrale mentre Donati, nel Bayer Leverkusen entra soltanto dopo una ventina di minuti nella ripresa. 

Dopo la sfuriata iniziale dei tedeschi, con le occasioni sprecate malamente da Son e Castro nel finale del primo tempo, il Monaco ha trovato, anche con un pò di fortuna, la rete della vittoria al 16’ del secondo tempo, di prepotenza con il portoghese Joao Moutinho su appoggio di Berbatov (tra l'altro un ex dell'incontro). Nel gruppo forse più equilibrato della Champions, potrebbero essere davvero tre punti d'oro.

Fantacalcio Champions League, Monaco - Bayer Leverkusen, voti ufficiali Gazzetta dello Sport, risultato, tabellino e marcatori

Marcatore: Joao Moutinho al 16’ s.t.
Monaco (4-3-3): Subasic 6,5; Fabinho 6, Raggi 6,5, Carvalho 6, Kurzawa 7; Moutinho 7, Toulalan 7, Kondogbia 6 (dal 48’ s.t. Wallace s.v.); Ferreira Carrasco 6 (dal 41’ s.t. Dirar 6), Berbatov 6, Ocampos 6 (dall’11’ s.t. Silva 6).
In panchina: Stekelenburg, Bakayoko, Germain, Martial. 
Allenatore: Jardim 6.
Espulsi: Nessuno. 
Ammoniti: Ferreira Carrasco (M), Kurzawa (M) per gioco scorretto.


Bayer Leverkusen (4-2-3-1) - Leno 6; Jedvaj 5 (dal 20’ s.t. Donati 6), Toprak 6 (dal 25’ s.t. Reinartz 6), Spahic 6, Boenisch 6; Bender 6 (dal 31’ s.t. Drmic 6), Castro 6; Bellarabi 6, Calhanoglu 6, Son 5; Kiessling 5.
In panchina: Kresic, Oztunali, Wendell, Yurchenko. 
Allenatore: Roger Schmidt 6.
Espulsi: nessuno. 
Ammoniti: Boenisch (B), Spahic (B) per gioco scorretto.
Arbitro: Kralovec (Repubblica Ceca) 6