Quest'anno l'avventura in Champions League della Juventus è cominciata bene. Nel suo gruppo conquista i suoi primi tre punti battendo la modesta Malmoe col classico risultato all'inglese di 2-0. L'attore che ha mandato in visibilio lo stadio bianconero è stato Tevez, che ha realizzato la splendida doppietta vincente. Questo doppio gol, dopo ben cinque anni e cinque mesi di attesa, riporta l'argentino a realizzare reti nella più importante competizione europea .

Cronaca

Il primo tempo è stato caratterizzato dal gioco difensivo del Malmoe, schierato con una difesa a 5 compatta, ma sempre all'erta per far partire i suoi attaccanti in velocità.

La Juventus ha patito molto questo gioco tattico e per tentare di superarlo ha cercato la rete da fuori area, ma senza grosse possibilità di riuscita, visto che le due conclusioni di Asamoah e quella di Tevez sono andate a vuoto. Al 25' Eriksson prova a cambiare il risultato colpendo il pallone a poca distanza da Buffon, ma il portierone della Nazionale devia il pallone in corner grazie ad un intervento di piede. Al 34' Pogba riesce a servire Llorente che, posto di spalle alla porta, prima controlla la sfera e poi calcia di destro un pallone che schizza sopra la traversa. Al 44' Tevez serve con un bel filtrante Lichtsteiner, che però spreca tutto calciando a metà strada tra un tiro e un cross, che si spegne oltre la linea di fondo.

Secondo Tempo

Il secondo tempo comincia con la stessa squadra che Allegri ha mandato in campo ad inizio partita.

I migliori video del giorno

E al 6' Pogba serve Lichtsteiner che preferisce rinunciare alla conclusione in porta e mette il pallone al centro, dove però c'è ben piazzato Johansson che intercetta e libera. Al 14' giunge la svolta dell'incontro: Tevez compie una bellissima triangolazione con Asamoah che gli ripassa il pallone con un colpo di tacco e con un bel calcio di piatto destro, l'Apache batte il portiere Olsen. Con la prima capitolazione della porta della squadra di Malmoe, i bianconeri non danno tregua agli avversari e continuano ad attaccare per realizzare un secondo gol per blindare il risultato. E finalmente arriva la seconda rete con Llorente, ma viene annullata a causa della posizione irregolare di Lichtsteiner. Quando mancano sei minuti alla fine, ancora Llorente colpisce di testa per superare Olsen e poi ci prova di nuovo di tacco, ma senza esito. Ma è solo il preludio alla rete bianconera. A tempo ormai scaduto, Tevez compie il capolavoro della serata. Dinanzi all'area svedese batte una magistrale punizione che termina felicemente in porta. Ancora tre minuti di recupero e la Juventus può esultare per il resto della serata. Da domani ci si concentra sul prossimo avversario del campionato serie A: il nuovo Milan di Filippo Inzaghi.