Sul sito Bet2Bet.it stamattina appare un comunicato rivolto agli scommettitori di Juventus-Roma. La società ha ritenuto doveroso, viste le controverse decisioni arbitrali sviluppatesi durante la partita di domenica scorsa, di procedere al rimborso delle giocate perdenti. Il comunicato stampa di Bet2Bet.it, che sul relativo sito ricorda di essere in possesso della concessione numero 15099 che autorizza a raccogliere le scommesse, descrive come si sia deciso di procedere in merito alla partita di domenica scorsa tra Juventus e Roma che, come è ormai noto, è stata caratterizzata da tante polemiche sul risultato finale.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Pronostici Calcio

Comunica pertanto l'intenzione di rimborsare tutti coloro che hanno scommesso sull'evento indicando il segno 2, dato che gli stessi sono definiti come privati della gioia di poter conseguire il guadagno che sarebbe derivato dalla vittoria della Roma a causa del risultato maturato al novantesimo minuto.

Invita tutti quelli che hanno effettuato la giocata con Bet 2 bet.it, sia quelle singole che quelle piazzate, a presentarsi entro oggi, martedì mattina, per ottenere il rimborso delle giocate risultate perdenti.

Le valutazioni di Bet2Bet.it

Bet2bet.it non trascura di specificare di mantenere il rispetto degli arbitri chiamati spesso a prendere rapidamente decisioni difficili in situazioni critiche che possono anche condurre all'errore. Tuttavia ha ritenuto opportuno, nonostante la buona fede dei direttori di gara, prendere questa decisione per rispetto della propria clientela affezionata, ritenendo il risultato finale di Juventus Roma palesemente influenzato in modo negativo. Una delle proposte che la stessa società da tempo caldeggia, allo scopo di evitare che molte decisioni contrastate possano andare a impattare negativamente sui propri scommettitori, è quella denominata "justice payout".

I migliori video del giorno

Si tratta di una pratica molto diffusa nei Paesi anglosassoni dove i bookmakers usano tutelare coloro che puntano su determinati risultati attraverso un meccanismo simile a quello delle assicurazioni, ossia l'evento imprevisto costituito dall'errore arbitrale che può dare il diritto al rimborso.