Mentre divampa la polemica sul dopo Juventus- Roma, (non siamo proprio ai livelli del famoso gol di Turone, ma poco ci manca) e detto che a questo punto della stagione nulla è decisivo, si apre la settimana delle qualificazione europee, il cammino verso Francia 2016 riprende con la seconda giornata dei gironi di qualificazione. Si parte giovedì 9 ottobre in contemporanea alle ore 20.45, con i gruppi C/E/G. E' il gruppo G quello che ci apprestiamo ad esaminare, composto da Austria, Liechtenstein, Moldavia, Montenegro, Russia e Svezia, ed in particolare andremo a focalizzare la nostra attenzione sulla partita in programma al Rheinpark di Vaduz, ovvero Liechtenstein-Montenegro.

Il Liechtenstein, l'anello più debole del girone ha esordito in Russia contro la formazione di Fabio Capello, subendo la scontata sconfitta (4-0), mentre è stato molto positivo l'esordio dei montenegrini che hanno superato 2-0 la Moldavia con gol di Vucinic allo scadere del tempo e raddoppiato nel finale di partita con Tomasevic; e ora approfittando della formalità Liechtenstein, salvo improbabilissimi colpi di scena, si accingono a rimanere a punteggio pieno alla guida del girone. Pronostico quindi tutto per il Montenegro (il segno 2 è quotato 1.25; il parziale finale 2/2 vale 1.70, il segno 1 è offerto ben 12 volte la posta eventuale giocata), non dovrebbero mancare le marcature multiple (Over 2.5 è in quota 1.55, mentre l'Over 3.5 schizza ad una quota davvero molto interessante di 2.30), e gli esperti reputano molto difficile anche il solo eventuale gol della bandiera dei padroni di casa (il No Goal corrisponde a una quota di 1.60, mentre il Goal vale 2.30).

I migliori video del giorno

Non risultano esserci precedenti tra le due nazionali, per tanto questo match è una novità assoluta. La vittoria più cospicua del Liechtenstein nelle fasi di qualificazioni dell'europeo nel 2007 con l'Islanda (3-0), il passivo più ampio con il Portogallo e per ben due volte (8-0). Mentre la vittoria più ampia nelle qualificazioni del Montenegro è proprio quella ottenuta nella prima giornata di questa edizione con la Moldavia(2-0).