Il Manchester United di Luis Van Gaaltorna in campo domenica contro l'Everton per la 7^ giornata di Premier League: i Red Devils devono dare seguito alla vittoria di settimana scorsa con il West Ham in modo da risalire il più in fretta possibile la classifica, appuntamento a domenica ore 13.

Qui United

Dopo un inizio di stagione drammatico, la squadra di LVG comincia a prendere lentamente forma: nelle ultime settimane però il tecnico sembrava aver trovato la quadratura del cerchio, poi lo scioccante 5-3 subito sul campo del Leicester aveva fatto ripiombare di nuovo tutto l'ambiente nello sconforto generale. La prima, timida reazione, Rooney e compagni l'hanno avuta nel match contro il West Ham (2-1) anche se, onestamente, è ancora troppo poco: 8 punti in 6 partite sono lo score tipico di una squadra da metà classifica (8 punti di distacco dal Chelsea), e oltretutto obbligano la squadra a giocare sempre con la paura di fallire.

Ad una situazione-infortunati tutt'altro che rassicurante si è aggiunta, dopo l'ultima giornata, la squalifica di Rooney (espulsione) che obbliga LVG a rivoluzionare per l'ennesima volta l'assetto tattico dei suoi.

United (4-3-1-2): De Gea; Rafael, Jones, Rojo, Shaw; Blind, Di Maria, Januzaj; Mata; Falcao, Van Persie.

Qui Everton

"Se Atene piange Sparta non ride": il riassunto della situazione dei Toffees rispetto a quella degli avversari di domenica è più o meno questo. Molti pensavano che i ragazzi di Martinezripetessero la splendida stagione dello scorso anno, ma finora non è stato esattamente così: in 6 giornate di Premier è arrivata una sola vittoria (oltre a 3 pareggi e 2 sconfitte), ma la cosa che preoccupa di più è la difficoltà che la squadra di Liverpool palesa nella costruzione di trame offensive.

I migliori video del giorno

Reduci dal pareggio in extremis nel derby cittadino (gol pazzesco di Jagielka allo scadere), i Toffees per la gara dell'Old Trafford dovranno fare ancora a meno di Pieenar, Barkley (il suo ritorno è ancora lontano) e, da ultimo, anche di Mirallas (infortunio con il Liverpool): restano in dubbio le presenze di Coleman e Distin, dovrebbe invece rientrare Stones tra i titolari.

Everton (4-1-4-1): Howard; Jagielka, Baines, Hibbert, Besic; Stones, Barry; McCarthy, Naismith, McGeady; Lukaku.

Pronostico e quote

Con lo United degli ultimi tempi è sempre difficile azzardare un pronostico, gli scommettitori comunque pensano che questa volta i Red Devils non falliranno (segno 1 a 1,58, X a 3,80 e 2 a 5,00): ricordiamo però che negli ultimi 4 precedenti tra le due in Premier l'Everton ha avuto la meglio per ben ben 3 volte (una sola vittoria United). L'anno scorso finì 2-0 a Goodison Park e 0-1 all'Old Trafford: noi consigliamo di puntare sul segno X2 (quotato 2,20), oppure sull'over 3.5 a 2,40; a chi fosse interessato segnaliamo un interessante (anche se molto difficile) 2-3 quotato ben 30 volte la posta.