Diramate le convocazioni della Nazionale per l'impegno di domenica 16 novembre a San Siro contro la Croazia. Una partita valida per la quarta giornata della fase preliminare a gironi di Euro 2016. Mario Balotelli torna in azzurro. L'attaccante del Liverpool ancora all'asciutto di reti in Premier League è stato convocato per la prima volta nella sua gestione da Antonio Conte. Ritorni anche per Alessio Cerci, ancora non del tutto ambientato a Madrid e El Shaarawy. Confermato Pellè che al Southampton sta disputando un campionato da protagonista. Tre deb assoluti: prima chiamata in Nazionale per il difensore del Torino Emiliano Moretti, e per i centrocampisti di Sampdoria e Genoa, Roberto Soriano e Andrea Bertolacci.

I convocati - Portieri: Buffon, Perin, Sirigu. Difensori: Chiellini, Moretti, Ogbonna, Ranocchia, Rugani. Centrocampisti: Bertolacci, Bonaventura, Candreva, Cerci, Darmian, De Rossi, De Sciglio, El Shaarawy, Marchisio, Parolo, Pasqual, Soriano, Verratti. Attaccanti: Balotelli, Giovinco, Immobile, Pellé, Zaza.

Italia-Croazia si giocherà allo stadio Giuseppe Meazza di Milano alle 20.45 domenica 16 novembre, con diretta tv esclusiva su Rai Uno. Match decisivo per il predominio nel gruppo H: Italia e Croazia sono infatti al comando del girone a punteggio pieno. Un test importantissimo per la squadra di Conte che va oltre la classifica del girone perché la Croazia dei vari Modric e Mandzukic è avversario di rango. Inoltre la squadra di Niko Kovac ancora non subisce alcuna rete nel girone: 2-0 con Malta, 1-0 in Bulgaria e 6-0 con l'Azerbaijan nelle tre partite fin qui giocate.

I migliori video del giorno

Le altre partite in programma per la quarta giornata del gruppo H sono Azerbaijan-Norvegia(ore 18.00) e Bulgaria-Malta(ore 20.45).

Italia-Croazia - Precedenti, statistiche e curiosità

Il bilancio nei 7 confronti disputati contro la Croazia è nettamente favorevole ai nostri avversari: una sola vittoria azzurra(4-0) risalente al 1942 nel primo confronto giocato tra le due rappresentative nazionali a Genova. Dopo ci sono stati 3 pareggi e 3 vittorie croate. Per le qualificazioni europee le due nazionali si sono già incontrate a Palermo nel 1994 è la Nazionale italiana, allora guidata da Arrigo Sacchi, perse 2-1. Terminò poi 1-1 il ritorno di Spalato. E nella fase finale di Euro 2012, nell'ultimo match disputato, che si chiuse in pareggio(1-1). Un precedente anche in coppa del mondo, nel 2002 in Giappone, l'Italia di Trapattoni fu sconfitta per 2-1. In sede di pronostico la vittoria dell'Italia che gode del favore degli esperti è offerta al momento a quota 2.20. Con poco margine di divario si giocano sia il pareggio(quota 3.30) che la possibile vittoria croata(3.50).