Sampdoria-Milan è senza ombra di dubbio la partita di più difficile interpretazione dell'undicesima giornata di Serie A. La Sampdoria ha ancora una volta preso tre punti domenica scorsa contro la Fiorentina, ma la partita in realtà è stata molto pià combattuta di quanto il risultato possa far credere. Un rigore sbagliato sul punteggio di uno a zero avrebbe portato in parità la squadra di Montella e a quel punto tutto sarebbe potuto accadere. Errore dal dischetto però, e Fiorentina costretta da quel momento a sbilanciarsi. Il Goal del tre a uno è arrivato poi in contropiede con Eder nel momento di massimo sforzo e di maggiore produttività da parte dei toscani che stavano facendo la partita.

Ma il calcio è così.

Dunque, la Sampdoria ha racimolto altri punti ma ad onor del vero il pareggio era il risultato pià giusto. Il Milan è stato completamente assente nella partita contro il Palermo. Strano a dirsi, ma la presenza di Torres costringe il Milan ad avere un punto di riferimento lì davanti a scapito del libero movimento delle tre mezzepunte che si erano viste ad inizio campionato. Inzaghi deve cominciare a rifare punti, non bastano assolutamente i soli due punti racimolati nelle ultime tre partite. Tra l'altro il pareggio di Bonaventura col Cagliari è più dovuto a una mezza papera del giovane portiere Cragno che ad una abilità di gioco collettiva. Ripartire quindi, ma con la Sampdoria, a Genova, è complicato.

Sampdoria (4-3-3): Romero; De Silvestri, Silvestre, Gastaldello, Regini; Soriano, Krsticic, Obiang; Gabbiadini, Okaka, Eder.

I migliori video del giorno

Allenatore: Mihajlovic.

Milan (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Rami, Zapata, De Sciglio; Poli, De Jong, Muntari; Honda, Menez, El Shaarawy. Allenatore: Inzaghi

Pronostico

Entrambe le squadre con un 4-3-3, moduli uguali. A far la differenza dovrebbe essere il collettivo, e la Sampdoria di Mihajlovic ha sicuramente qualcosa in più sotto questo punto di vista. Da un punto di vista tecnico, il centrocampo delle due squadre si equivalgono e il quoziente si attesta su livelli sufficienti: Muntari, De Jong, Obiang, Krsticic, tanta quantità ma poca qualità. Ma il discorso è: la Sampdoria, quanto vuole veramente volare in alto? Poco. Mihajlovic ha più volte dichiarato che "la vede dura" per quanto riguarda un piazzamento nelle coppe, mettendo le mani avanti e facendo intendere che la squadra ha comunque dei limiti. Probabile a questo punto anche un pareggio, che in un certo senso accontenterebbe entrambe le squadre. Pronostico X