Tutto pronto per la super sfida di questa sera, a San Siro, tra l'Italia e la Croazia (ore 20,45 diretta Tv su Raiuno e diretta live streaming sul sito della Rai) valido per il gruppo H di Euro 2016. Le due squadre sono appaiate in testa alla classifica con nove punti e la vittoria, dunque, in questo scontro diretto, vale 'doppio' perchè permetterebbe di scavare un solco con le inseguitrici.

Si giocherà con il pensiero all'ennesimo disastro dell'alluvione in Liguria e ai pesanti disagi creati dalle forti piogge di questi giorni anche in Piemonte e in Lombardia, a tal punto che la partita era data persino a rischio. Salvo problemi dell'ultim'ora, si giocherà regolarmente.



Italia-Croazia, precedenti negativi: la formazione degli azzurri

I precedenti con la Croazia non sono affatto di buon auspicio: su sei match fin qui disputati l'Italia non ha mai vinto (3 pareggi e 3 sconfitte). La formazione slava, quindi, è una specie di 'bestia nera' degli azzurri: anche per fini statistici, quindi, sarà importante vincere questa sera. Antonio Conte dovrà rinunciare a diverse pedine importanti come Andrea Pirlo (infortunato) e Leonardo Bonucci (squalificato) per una difesa che, vista l'assenza anche di Paletta, Astori, Ogbonna e Barzagli, sarà tutta da inventare. 

Davanti a Buffon, giocheranno Ranocchia, Chiellini e un'inedito Darmian, nel ruolo di difensore centrale; a centrocampo De Sciglio, Marchisio, De Rossi, Candreva e Pasqual; coppia d'attacco, l'ormai collaudato tandem Immobile-Zaza. 

In panchina a disposizione del tecnico Antonio Conte ci saranno: Sirigu, Perin, Rugani, Moretti, Bertolacci,Soriano, Parolo, Bonaventura, El Shaarawy, Cerci, Giovinco e Pellé

Italia-Croazia: così in campo i nostri avversari

La Croazia, invece, proporrà un classico 4-4-2 con Subasic tra i pali; Srna, Vida, Corluka e Pranijc, a comporre la linea difensiva; Rakitic, Modric, Brozovic e Perisic a centrocampo; Olic e Mandzukic, in attacco. In panchina a disposizione dell'allenatore Nico Kovac ci saranno Vargic, Kalinic, Lovren, Badelj, Kramaric, Halilovic, Leovac, Vrsaljko, Jedvaj, Sharbini e Cop.
Ci sarà da prestare particolare attenzione al centravanti dell'Atletico Madrid, Mario Mandzukic (che gli juventini hanno già incontrato poche settimane fa in Champions League) e a quella vecchia 'olpe' di Ivica Olic, 35 anni, che attualmente gioca nelle file del Wolfsburg, in Bundesliga.

Direzione di gara tutta olandese con arbitro, il sig. Kuipers, assistito dai guardalinee Van Roekel e Zeinstra. Il quarto uomo sarà il sig. Diks, mentre gli arbitri di porta saranno Van Boekel e Liesveld.