La Juventus vince con straordinaria autorità anche all'Olimpico di Roma contro la Lazio: un 3-0 che non ammette repliche e che sancisce un dominio bianconero imbarazzante. E' la nuova Juventus firmata Massimiliano Allegri, quella che, ora, riesce ad essere letale in contropiede e nelle improvvise verticalizzazioni, splendidamente orchestrata dal solito Pirlo e da un superbo Pogba. Dopo un inizio in cui la Lazio ha cercato di giocare alla pari con i campioni d'Italia, alla prima azione da gol, la Juve passa: Tevez, in contropiede, pesca Pogba che stoppa il pallone in area e fa secco un incolpevole Marchetti. La Lazio cerca di riorganizzarsi, ma la squadra di Allegri sfiora il raddoppio, sempre con lo scatenato ragazzone francese, che stavolta con un tiro a giro colpisce il palo.

L'unico sussulto biancazzurro è una girata di Keità che termina alta. 



Nella ripresa, la Juventus decide di chiudere il match, dopo dieci minuti. Contropiede micidiale con

Lichtsteiner che lancia Marchisio: il centrocampista, in velocità, salta un avversario e serve Tevez, al quale basta prendere la mira per infilare Marchetti. Al diciannovesimo i bianconeri dilagano: Pirlo verticalizza per Pereyra che di precisione serve Pogba: il francese, con freddezza, sigla la propria doppietta personale. La Lazio non riesce a procurare pericoli nell'area avversaria nemmeno quando al 70esimo l'arbitro Damato manda anzitempo negli spogliatoi Padoin per doppia ammonizione. Anzi, è la Juventus a sfiorare un clamoroso poker con un gran tiro del giovanissimo Mattiello, subentrato a Pereyra, sul quale Marchetti compie una prodezza.

I migliori video del giorno

Finisce 3-0 con la Juventus che mantiene saldamente il vantaggio di 3 punti sulla Roma, vittoriosa a Bergamo contro l'Atalanta.

Lazio - Juventus 0-3, Fantacalcio serie A, voti ufficiali Gazzetta dello Sport

Marcatori: al 24’ del primo tempo Pogba; al 55’ Tevez e al 64' Pogba

Lazio (modulo 4-3-3): Marchetti voto 5,5, Basta voto 5,5 e ammonizione (dall'87’ Cavanda senza voto), De Vrij voto 5, Cana voto 5, Braafheid voto 5, Parolo voto 4,5, Biglia voto 5,5, Lulic voto 5 e ammonizione, Candreva voto 6,5, Keita voto 5 (dal 56’ Felipe Anderson voto 6), Klose voto 5 (dal 57’ Djordjevic voto 5,5) 

In panchina, a disposizione dell'allenatore Stefano Pioli: Berisha, Strakosha, Prce, Konko, Onazi, Radu, Gonzalez, Ledesma, Ederson

Migliore in campo per la Lazio: Candreva

Peggiore in campo per la Lazio: Parolo



Juventus (modulo 4-3-1-2): Buffon voto 6,5, Lichtsteiner voto 6,5 e ammonizione, Bonucci voto 6,5 e ammonizione, Chiellini voto 7, Padoin voto 6 ed espulsione, Marchisio voto 7, Pirlo voto 6,5 (dal 76’ Vidal senza voto), Pogba voto 8, Pereyra voto 7 (dal 72’ Mattiello voto 6), Tevez voto 7,5, Llorente voto 6 (dal 61’ Morata voto 6) 

In panchina, a disposizione dell'allenatore Massimiliano Allegri: Storari, Rubinho, Romagna, Romulo, Coman, Pepe, Giovinco.

Migliore in campo per la Juventus: Pogba

Peggiore in campo per la Juventus: Padoin



Arbitro: Damato della sezione di Barletta

Ammoniti: Padoin, Lichtsteiner e Bonucci per la Juventus; Basta e Lulic per la Lazio

Espulsi: 70’ Padoin per la Juventus