Dopo ventiquattro anni (ultimo successo nel 1990), il Napoli vince la Supercoppa Italiana, battendo ai rigori la Juve. Decisivo l'ultimo tiro di Padoin neutralizzato da Rafael. Prima della lotteria dei rigori la gara ha offerto molte emozioni, determinanti le giocate di Tevez e Higuain, autori di un botta e risposta, decisa solo dopo oltre 120 minuti di gioco. A Doha, nel Qatar, si assegna la prima coppa della stagione 2014/ 2015. Moltissimi i tifosi bianconeri sugli spalti.

Il Napoli cerca subito di portarsi in avanti con Hamsik che di testa spedisce fuori. La Juve reagisce e al primo affondo colpisce. Incertezza della difesa azzurra.

Davide Lopez sbaglia la respinta di testa, Albiol e Koulibaly si scontrano involontariamente tra loro, si inserisce di prepotenza Tevez che entra in area e fa secco Rafael. Juve in vantaggio. Il Napoli prova a reagire, ma il tiro di Callejon è alto. Tra gli azzurri è attivo Hamsik che al 15' colpisce di sinistro il palo basso alla destra di Buffon. La Juve però è ben disposta dietro la linea della palla e chiude bene gli spazi davanti alla porta, abbassando con sapienza tattica anche il ritmo gara. Benitez intanto sposta Callejon a destra. De Guzman passa sul versante sinistro. Al 22' Juve vicina al bis ancora con l'Apache (Tevez) che dal limite impegna Rafael. Un minuto dopo ancora l'argentino costringe alla deviazione il portiere azzurro. Due minuti dopo è la volta di Hamsik che con un tiro dal limite sfiora il palo.

I migliori video del giorno

La Juve aspetta il Napoli nella sua metà campo e quando arriva nella trequarti avversaria prova con incursioni pericolose che partono soprattutto dal settore destro dove spesso si inserisce Linchsteiner. Al 42' Higuain dal limite prova il tiro a giro, ma risponde Buffon che para a mani aperte.

Secondo tempo: La Juve cerca di rallentare il gioco. Il Napoli è vivo. Callejon solo davanti a Buffon sfiora il gol con diagonale che termina a lato. Al 60' Higuain con un pallonetto manda il pallone sul palo. I bianconeri reagiscono con Evra. Per poco non ci scappa l'autorete. Al 66' Allegri chiama in panchina Pirlo. Al suo posto gioca Pereyra. Marchisio si colloca nel frattempo a metà campo. Al 68' arriva il pari azzurro: De Guzman crossa in area, stacco di testa di Higuain che da pochi passi supera Buffon. Al 75' Llorente di testa sfiora il gol. La Juve sembra risvegliarsi. La stanchezza in campo incomincia a farsi sentire. Nel finale scambio quasi al limite tra Llorente e Tevez con quest'ultimo che fallisce una ghiotta occasione.

Poi arrivano i supplementari.

Nel primo tempo extra time è la Juve che manovra, ma i tentativi numerosi dei bianconeri vengono arginati dalla difesa azzurra. Vidal di destro prova il tiro, ma è respinto sulla linea da Koulibaly. Nel secondo tempo, al 106' la Juve passa in vantaggio: grande giocata di Tevez che evita Koulibaly con una finta e piazza il destro nell'angolo basso alla destra di Rafael. Juve di nuovo in vantaggio. Al 111' Higuain impegna seriamente Buffon. Sette minuti dopo Higuain gela la Juve e con una zampata porta il Napoli ai rigori.

Juventus - Napoli 7 - 8 dopo i rigori (2 a 2 dopo i supplementari e 1 a 1 a termine dei tempi regolamentari)

Marcatori: 5' Tevez ( J ) 68' Higuain ( N ), 106' Tevez ( J ), 118' Higuain ( N ).

Il match ai rigori è interminabile. A decidere la gara è Rafael che para il tiro dagli undici metri calciato da Padoin.

Juventus: Buffon, Lichtsteiner,( 79' Padoin) Bonucci, Chiellini, Evra, Pirlo,( 67' Pereyra) Marchisio, Pogba, Vidal, Tevez. Llorente.( 106' Morata) All: Allegri.

Napoli: Rafael, Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Gargano, David Lopez,(91' Inler) De Guzman,( 106' Jorginho) Hamsik,( 79' Mertens) Callejon, Higuain. All: Benitez.

Arbitro: Valeri di Roma.

Note: Ammoniti Higuain ( N ) Albiol, ( N ), Callejon ( N ), Mertens ( N ) Ghoulam ( N ) Pereyra ( J ). Tevez (J).