12.45 - Termina così la conferenza stampa di Norberto Murara Neto che si concede alle foto di rito con la sua nuova maglia, la numero 25.



Avresti accettato di andare in prestito? "La Juventus mi ha offerto un progetto esaltante, per questo ho deciso di vestire la maglia bianconera e di restarci alla Juve per tanti anni".



Numero di maglia ed idolo? "Ho scelto la maglia numero 25. Sono diventato portiere perché mio padre lo era, lui mi ha dato tantissimi consigli ed è anche grazie a lui che sono arrivato qui".



Pensi che fare il secondo di Buffon può crearti problemi con la Nazionale e vuoi scalzare Gigi?

"Sarà difficile giocare in Nazionale non disputando gare, però ho pensato anche che giocando due anni alla Fiorentina non ho mai giocato. Per quanto riguarda Gigi, io sono un portiere della Juventus, quando vorranno puntare su di me, sarò pronto".



Com'è arrivare alla Juve e perchè i divorzi dalla Fiorentina sono sempre traumatici? "Per la Fiorentina, non posso dirti molto, ogni giocatore fa le sue decisioni. E' complesso spiegare ciò che è accaduto per Salah o altri. Invece per la Juventus ho subito compreso l'organizzazione del club, è davvero un'ottima impressione".



Si poteva gestire meglio la tua situazione a Firenze? "Sicuramente sì, però oramai è il passato. Per i tifosi posso dire che ho vissuto momenti grandi della mia carriera, mi sono trovato molto bene nella città, però questa è stata una scelta importante, ho sempre sognato di arrivare in una grande squadra come la Juve".





Gli attaccanti nuovi della Juve, chi ti ha impressionato di più? "Per ora ho fatto poco partitelle, ma di quelli che conosco sono attaccanti di livello altissimo, credo che i bianconeri in avanti non hanno nessun tipo di problema, chi arriverà darà una mano per raggiungere agli obiettivi".



Come ti ha convinto la Juventus? "Mi sento portiere della Juve da oggi, per tutto quello che sarà necessario.

Mi ha convinto con un progetto vincente, vincere ogni singola partita, ogni competizione e ciò che voglio dalla mia carriera".



Buffon? "Mi ha accolto alla grande, è un grande gruppo. E' stato educato, un vero professionista. Dalle esperienze che ho vissuto, la prima impressione qui è stata molto positiva perchè mi sono sentito molto a mio agio e sono contento di questo"



"Venire alla Juve?

Essere qui è un sogno, ho pensato alla mia carriera, a cosa fosse meglio per me. La Juventus è una squadra vincente in cui crescere. Stiamo facendo allenamenti molto intensi per prepararci a questa importante stagione".

Diretta conferenza stampa Norberto Neto

Benvenuti alla diretta live della conferenza stampa di Norberto Murara Neto, nuovo portiere della Juventus.

A partire dalle 12.30 ci sarà la sua presentazione, visibile anche su Sky e Mediaset Premium.

Il brasiliano arriva in bianconero a parametro zero, dopo aver atteso la naturale scadenza del contratto con la Fiorentina, suo ex club.

Dopo la partenza di Marco Storari, che dopo 5 anni alla corte della Vecchia Signora, ha scelto il Cagliari per ripartire dalla Serie B, ma con un ruolo da protagonista, la società di corso Galileo Ferraris ha puntato fortemente sul brasiliano, corteggiato anche da altri club italiani ed esteri.

Dopo le presentazioni dei vari Dybala, Mandzukic e Rugani, senza dimenticare Khedira e Zaza, adesso tocca al portiere presentarsi ai nuovi tifosi ed alla stampa, oggi sarà il #NetoDay.

Sarà dunque lui il nuovo vice di Gianluigi Buffon, uno dei portieri più forti della storia calcistica.

Neto ha firmato un contratto che lo legherà alla Juventus fino al 2019, percepirà 2 milioni e 200 mila euro stagionali.