Se diamo uno sguardo alle statistiche relative alle reti segnate da Totò Di Natale negli ultimi anni rimarremo stupiti. Non dalla classe di questo giocatore dell'Udinese, ma dalla sua capacità di mantenere un rendimento altissimo. In pochi sono riusciti a chiudere in doppia cifra nella classifica dei marcatori negli ultimi dieci anni, forse nessuno. Ma questo poco importa. Totò Di Natale non solo ha fatto le fortune degli allenatori dell'Udinese che si sono succeduti sulla panchina dei friulani, ma anche di tutti quelli che hanno puntato su di lui al Fantacalcio.

Le stagioni migliori il numero dieci dell'Udinese ormai le ha già disputate (ma mai dire mai), ce lo dicono anche i numeri: 29 gol nella stagione 2009-2010, 28 in quella successiva, 23 per due anni di fila, nel 2011-12 e 2012-2013. Quindi dei "cali", che comunque l'hanno portato a segnare prima 17 reti e quindi 14 nell'ultimo campionato. E' chiaro, anche naturale, per un giocatore che sta per compiere 38 anni ma che proprio come un altro numero dieci, Totti, è uno dei pochi talenti puri italiani rimasti in serie A. Chi ha puntato su di lui anche quest'anno non ha certo sbagliato, perché Di Natale è una punta che anche quest'anno riuscirà sicuramente a mettere a segno un buon numero di reti. Anche se in queste due prime due partite di campionato non è riuscito a lasciare il segno, non è detto che non ci riesca presto, perché Colantuono continuerà dargli fiducia.

L'età non conta quando c'è la classe e la "fame" di gol.

La probabile formazione dell'Udinese contro la Lazio

Proprio Di Natale dovrebbe essere nell'undici titolare dell'Udinese che affronterà all'Olimpico la Lazio nel match valido per la terza giornata di serie A. L'esperto attaccante dovrebbe far coppia con Duvan Zapata. Per quanto riguarda gli altri reparti, in porta giocherà Karnezis mentre in difesa Hertaux comporrà il terzetto con Danilo e Piris.

In mezzo al campo Edenilson e Adnan sulle corsie esterne, con Kone, Iturra e Bruno Fernandes al centro.