Dopo la bruciante sconfitta di sabato sera in campionato, che aveva seguito la brillante vittoria infrasettimanale in casa contro l'Udinese, la Roma di Rudi Garcia deve rialzare la testa in Europa. È l'ultima chiamata per gli ottavi di finale di Champions League e questa volta occorre necessariamente rispondere presente, se non si vuole finire inEuropa League o, peggio ancora, a guardare le coppe europee da casa.

Il match è delicato, ma la Roma ha dimostrato che se concentrata può giocarsela con chiunque, ne sa qualcosa il Barcellona fermato in casa dei giallorossi sul pareggio nella prima giornata del girone eliminatorio.

I dubbi del tecnico Garcia

Come accaduto per l'anticipo di campionato, l'inserimento o meno di De Rossi dal primo minuto contro i tedeschi del Bayer Leverkusenpotrebbe rivoluzionare le scelte del tecnico d'oltralpe.

Il fastidio all'adduttore sembrerebbe risolto, anche se il derby con la Lazio della prossima domenica, con la sicura assenza anche dello squalificato Pjanic, potrebbe indurre alla prudenza Garcia, visto anche che per il centrocampista maliano Keita non rientrerà, se non dopo la sosta.

La probabile formazione dell'AS Roma

Nel consueto 4-3-3 i pali dovrebbero essere difesi dal polacco Szczesny, sulla corsia di destra dovrebbe essere "retrocesso" il centrocampista Florenzi, al centro della difesa il solito Manolas che questa volta dovrebbe fare coppia con Leandro Castan, che dovrebbe prendere il posto di un Rudiger non ancora convincente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Champions League A.S. Roma

Sul settore di sinistra il francese Lucas Digne a completare il reparto difensivo. Sulla linea di centrocampo "Capitan futuro" De Rossi, a schermo della difesa, con Nainggolan e Pjanic desideroso di riscatto dopo la brutta prova contro l'Inter. In avanti Dzeko, anche lui finito nel calderone mediatico dopo la sconfitta del Meazza, a fare da "ariete" per gli esterni offensivi Gervinho e Salah, chiamati entrambi agli straordinari.

Con Iago Falque, esterno offensivo di grande affidamento, ed il volitivo Iturbe pronti a dare una mano a gara in corso per tornare a vincere in Champions League dopo più di un anno di astinenza.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto