La gara che verrà disputerà il 1 dicembre 2015 alle ore 21:00 allo Stadio "Giuseppe Meazza" sarà la prima volta per la piccola ma ormai solida realtà dell'F.C. Crotone. I diavoli rossoneri entrati di scena nel terzo turno eliminatoriohanno superato agevolmente il turno (2-0) qualificandosi per il quarto turno eliminatorio dove il tabellone ha incrociato per la prima volta il destino calcistico con la compagine calabrese gestita magistralmente da oltre un ventennio dai fratelli Raffaele e Gianni Vrenna.

Gli squali

Secondi in solitaria in campionato dopo la vittoria ottenuta nell'ultimo turno casalingo, disputato in posticipo serale contro gli irpini dell'U.S. Avellino ha portato a ulteriori tre punti in classifica, 24 in totale, un avvio che mai prima d'ora si era vissuto in riva allo Ionio.

Una squadra partita con una ossatura ma con una nuova guida in panchina, il tecnico croato Ivan Juric che in brevissimo tempo malgrado le modeste risorse economiche societarie èriuscito a fare le nozze con i fichi secchi sorprendendo tutti gli addetti ai lavori con lo spettacolo e la grinta espressa dalla squadra sui terreni di gioco della Serie B, compagine forte del secondo attacco e della terza miglior difesa.

Grande attesa

Si vive nelle ultime settimane in città dopo l'ufficialità di data e orario comunicatidalla FIGC nei mesi scorsi. Una gara che vedrà un vero e proprio esodo di massa dei tifosi pitagorici già da tempo all'opera con l'organizzazione di autobus, treni o voli aerei. Una decina al momento gli autobus in allestimento da Crotone città e dalla provincia.

Una previsione degli addetti ai lavori che porterebbe circa tremila persone nel settore rossoblù, forse anche cinquemila secondo esponenti del tifo organizzato. Una vera e propria festa per una piccola squadra che è alla sua settima stagione consecutiva in serie cadetta e che in questa stagione sogna in grande dopo l'ultimo acquisto di mercato: Raffaele Palladino, ex attaccante del Parma F.C. giunto a mercato chiuso con lo status di svincolato.